15 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 08.40

gli strali del presidente dell'Ars

Miccichè scatenato dopo le Europee: “I leghisti ci prendono per il culo, ammazzerei chi li ha votati”

1 Giugno 2019

La chiusura della Tonnara di Favignana di ieri 31 maggio, dà la stura al presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, per delle critiche sprezzanti contro la Lega. Negli ultimi mesi non è stato molto tenero nei confronti delle politiche nazionali del partito guidato dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Stavolta, però, se la prende anche con quello che dal risultato delle Elezioni Europee in poi è stato il convitato di pietra: gli elettori.

“Sono dei buzzurri che ci odiano – afferma Miccichè riferendosi ai leghisti – e pensare che i siciliani non capiscano che ci prendono per il culo e gli danno i voti mi fa davvero impazzire. A Favignana hanno dato il 30% alla Lega la settimana scorsa e ora arriva il ringraziamento immediato: chiusura della Tonnara”.

Il riferimento è alla decisione del  Mipaaft che ha assegnato le quote di tonno indivise alle tonnare fisse della Sicilia e Sardegna riservandone all’Isola solo 14 tonnellate a fronte delle 80 che, invece, servirebbero all’azienda titolare della tonnara, la Castiglione, per il sostentamento economico dell’attività. Da qui la chiusura immediata.

A margine di un evento a Palazzo dei Normanni, il numero uno dell’Ars ha poi aggiunto: “È gente cattiva, che ci odia, ho sempre ritenuto i siciliani un popolo intelligente e invece non capiscono che questi ci prendono in giro per ammazzarci, perché ci vogliono morti”.

“Gli hanno dato il 30%… ammazzerei uno ad uno quelli che li hanno votati. Sto cominciando a vergognarmi di essere siciliano”. 

Dopo il risultato, in Sicilia, delle Elezioni Europee del 26 maggio, alcuni rumor profilano l’ipotesi di un ingresso nella Giunta regionale della Lega. L’ulteriore stoccata di Miccichè non renderà probabilmente vita facile ad eventuali scelte del governatore siciliano, Nello Musumeci, che nei giorni scorsi ha dichiarato che la Lega non ha chiesto di entrare nella compagine governativa.

 

LEGGI ANCHE:

Chiusura Tonnara di Favignana, per Miccichè è colpa della Lega

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.