19 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 22.48

Il governatore commenta i dati de Il Sole 24 Ore

Musumeci: “Io ultimo in graduatoria? Sono credente, gli ultimi saranno i primi”

11 Aprile 2019

“Sono il governatore con il più basso indice di gradimento in Italia e questo è un primato che distingue me da tutti gli altri. Siccome siamo tutti credenti, io in modo particolare, sono convito che gli ultimi saranno i primi”.

Lo ha affermato il presidente della Regione Nello Musumeci stamane a Catania, a margine della presentazione dell’iniziativa “I treni storici del gusto”, commentando il sondaggio del Sole 24Ore sull’indice di gradimento dei governatori italiani che nei giorni scorsi lo ha indica all’ultimo posto con un calo di consenso del 7,3%.

“Ancora qualche anno di sacrifico – ha aggiunto – ancora per altri due anni penso che saremo giù in graduatoria. Il quarto e quinto anno speriamo di poter guadagnare una posizione diversa se il giornale di Confindustria ce lo consentirà. Come sapete, è anche quello il problema….. Però, nonostante tutto, noi continuiamo a creare occasioni di crescita e di sviluppo”.

E d’altronde, il movimento di Musumeci si chiama ancora “Diventerà Bellissima”. Se l’attuale Regione lo fosse già, il partito del presidente avrebbe già cambiato nome…

LEGGI ANCHE:

Gradimento dei governatori regionali: Musumeci come Crocetta, la Sicilia ultima

Musumeci: “Stagione dell’odio, a fine mandato non mi ricandiderò”

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.