19 gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 02.39
Palermo La denuncia su Facebook

Niente termometri a Villa Sofia: impossibile misurare la temperatura ai pazienti

11 gennaio 2018

Il fatto che mancassero le barelle, le lettighe e qualche volta anche le lenzuola era già noto, ora però mancano addirittura i termometri al pronto soccorso di Villa Sofia.

La notizia viene data da un utente sul suo profilo Facebook. “Mia sorella – ha raccontato – che ha ventun anni,  a causa dell’influenza che le ha comportato una tachicardia, oggi pomeriggio è stata trasporta al pronto soccorso di Villa Sofia; era necessario misurarle la temperatura ma all’interno dell’ambulanza l’infermiere ha aperto l’astuccio ed era vuoto, e al pronto soccorso ci hanno portato due termometri che non funzionavano“.

“C’erano anche diversi anziani sulle lettighe – continua – che avevano bisogno di misurare la temperatura, ma anche per loro niente termometri. Una situazione assurda e inaccettabile – conclude -“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita di Renzo Botindari
Il Mercatino delle Idee Usate
Ho curiosità di vedere i nomi dei grandi statisti inseriti nei collegi bloccati. Quali sono queste persone d’indubbio spessore, contenuto e alta moralità di cui la patria non saprebbe fare a meno? Spiegatemi perché in questo paese dove non esiste la meritocrazia e perché dobbiamo essere sempre o “sudditi” o “tifosi”, ma mai “protagonisti”?
Blog di Rosario Gianni Leone
Liceo in quattro anni: i pro e i contro della sperimentazione
Lo scorso 29 dicembre, suscitando molte meno polemiche rispetto al momento della approvazione ministeriale dello scorso agosto, il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato l'elenco delle scuole di II grado ammesse alla sperimentazione del liceo con un corso di soli quattro anni.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...