20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.44

Si profila un nuovo braccio di ferro con l'Italia

Ong Mediterranea verso Lampedusa con 54 migranti, Salvini: “Vadano in Tunisia”

4 Luglio 2019

“Felici di aver strappato 54 vite umane all’inferno della Libia. Adesso serve subito un porto sicuro”. Lo scrive l’ong Mediterranea in un tweet, annunciando di aver salvato con la barca a vela “Alex” i migranti in difficoltà avvistati su un gommone in zona Sar libica.

+++ Verso Lampedusa +++

“Abbiamo chiesto a ITMRCC Roma l’assegnazione urgente di Lampedusa come porto sicuro più vicino di sbarco per le 54 persone salvate a bordo”. Scrivono ancors su twitter dalla ong Mediterranea Saving Humans.

Tra i migranti caricati a bordo, 11 donne (tre incinte) e 4 bambini. La guardia costiera libica coordinava le operazioni, ma la motovedetta mandata dai libici – secondo la Ong – sarebbe arrivata tardi. Di fatto, le autorità libiche avrebbero intimato l’alt, ma poi si sarebbero allontanate dalla scena.

Salvini: Vadano in Tunisia: è un porto sicuro

“Gli immigrati presi a bordo da Mediterranea sono in acque libiche, e attualmente sono più vicini di decine di miglia nautiche alla Tunisia rispetto a Lampedusa”.

Lo scrive il ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Se questa ong – prosegue Salvini – ha davvero a cuore la salvezza degli immigrati faccia rotta nel porto sicuro più vicino, altrimenti sappia che attiveremo tutte le procedure per evitare che il traffico di esseri umani abbia l’Italia come punto di arrivo”.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.