20 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.44
Catania

Il 7, 14, 21 e 28 ottobre

Ottobrata Zafferanese, quattro weekend di “gusto”

4 Ottobre 2018

La vostra Patti Holmes per quattro weekend, 7-14-21-28 ottobre e ognuno con una sagra diversa, sarà a Zafferana Etnea (CT) per vivere la 40° Edizione dell’Ottobrata Zafferanese e godere di degustazioni, musica, escursioni, spettacoli e mercatini dell’artigianato. Protagonisti indiscussi di ciascuna domenica, i prodotti tipici della terra e i loro derivati: l’uva, il vino, la mostarda, il miele, le mele, la frutta di stagione (fichi d’India, melograni, noci, nocciole, castagne, pistacchi), i funghi porcini dell’Etna, l’olio, le olive e le conserve sott’olio, che il visitatore potrà apprezzare e acquistare. Come ogni anno, insomma, un autunno che si apre all’insegna della bontà.

locandina Zafferana etnea

ITINERARIO DEL GUSTO
Piazza Umberto ospiterà numerosi stand in cui degustare i dolci tipici locali (gli sciatori, le zeppole, le paste di mandorla, le foglie da tè), i liquori, i vini, il miele, i torroni e la frutta secca caramellata, i gelati al pistacchio e molte altre bontà. La Villa Comunale, vicino la piazza, invece, quelli di salumi, formaggi tipici siciliani e conserve alimentari. In piazza della Regione Siciliana, da non lasciarsi sfuggire, i diversi appuntamenti di Slow Food durante i quali sarà possibile, attraverso degustazioni guidate, assaporare diversi piatti tipici siciliani. Un grande spazio, quello dell’ex-campo sportivo comunale, sarà adibito ai panini con la salsiccia, carne di maiale o di cavallo, melanzane, peperoni, funghi e olive condite, il tutto allietato dall’esibizione di giovani musicisti emergenti in una rassegna Rock, il Live Startup. Uno spazio, infine, è riservato anche alle associazioni di volontariato e di solidarietà sociale per l’informazione e la raccolta di fondi a scopo umanitario.

ITINERARIO DELLA BELLEZZA
Un itinerario di bellezza, che attraverserà il centro storico, sarà dedicato alle mostre degli antichi mestieri: il lavoro di scultori del legno e della pietra lavica, pittori di sponde di carretti siciliani, ricamatrici, lavoratori del ferro battuto, pupari. Lungo questo percorso, poi, diversi i locali che ospiteranno mostre di pittura, di fotografia e di artigianato.

EVENTI
L’Ottobrata coinvolge per la sua atmosfera di festa che vede, in diversi momenti della giornata, spettacoli musicali o di danza e per i più piccoli tanto intrattenimento e animazione con attori, acrobati ed equilibristi. Per i più avventurosi, invece, escursioni, (alcune solo su richiesta), nei luoghi più suggestivi della zona.

LA STORIA
Nata tra la fine degli anni Settanta e primi anni Ottanta come una semplice mostra-mercato di prodotti tipici, nel tempo si è trasformata in una manifestazione sempre più ricca e complessa che attira il popolo dei buongustai, sempre più numeroso, da ogni angolo della Sicilia e non solo.

COLLABORAZIONE CON TRENITALIA
Per rendere ancora più comodo e facile raggiungere la manifestazione, quest’anno è stata avviata una collaborazione con Trenitalia fortemente voluta dal comitato organizzatore e dal suo presidente Salvo Coco: “Chi deciderà di recarsi all’Ottobrata in treno – sottolinea il presidente del comitato organizzatore– potrà farlo agevolmente raggiungendo la stazione ferroviaria di Giarre da dove partiranno i bus-navetta in direzione del paese pedemontano. Una innovazione che contribuirà, nelle previsioni, a snellire un po’ l’enorme flusso di traffico veicolare che solitamente si riversa a Zafferana in occasione delle caratteristiche domeniche ottobrine“.

Ogni domenica di Ottobre sarà possibile prendere il treno regionale da Catania alle 10,15 e da Acireale alle 10,27. Raggiunta la stazione di Giarre-Riposto, la navetta per l’Ottobrata partirà in coincidenza alle 10,45. Per chi verrà, invece, da Messina e provincia, basterà prendere il treno regionale da Messina Centrale alle 9,18), da Alì Terme alle 9,40, da S. Teresa di Riva alle 9,48 e da Taormina-Giardini alle 10,01. Giunti alla stazione di Giarre-Riposto si potrà, quindi, utilizzare la navetta per raggiungere Zafferana. Per rientrare a casa sarà, invece, disponibile,  la navetta gratuita in partenza da Zafferana Etnea alle 17,15 e diretta alla stazione ferroviaria di Giarre-Riposto da dove poi, con i treni regionali, si potrà raggiungere la propria destinazione.

 

La manifestazione è organizzata ogni anno da un apposito Comitato, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Zafferana Etnea.

E che Ottobrata sia.

[Foto copertina tratta dalla Pagina Facebook “Ottobrata Zafferanese – Zafferana Etnea”]

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.