20 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 21.23
Palermo

La cessione della società rosanero

Palermo, Baccaglini non molla. Riaperta la trattativa con Zamparini

23 settembre 2017

Paul Baccaglini e Maurizio Zamparini tornano a parlare del futuro del Palermo.

È la stessa ex Iena a confermare al “Corriere dello Sport” la ripresa della trattativa per rilevare il club siciliano.Non ho mai abbandonato l’idea di acquistare la società rosanero – le parole di Baccaglini Palermo vale più dello sport, più del calcio. E’ una miniera di sensazioni e un bacino di opportunità che vanno al di là di qualsiasi accordo personale. Ho sempre creduto in questa operazione”.

E così, dopo il primo tentativo andato a vuoto, “lunedì scorso c’è stato un incontro proficuo fra gli advisor di Zamparini e lo studio dell’avvocato Piero Belloni Peressutti che ci rappresenta per capire se c’erano le basi per stabilire un piano di lavoro e arrivare a una soluzione condivisa. È solo la prima fase, nel nostro caso, un aspetto assai rilevante perché ho sempre parlato di Palermo come di una grande occasione. Per questo, e per ovvi motivi di discrezione, non è il caso di parlare di aspetti economici, se si è alzato o abbassato il prezzo. Non è questo che conta ma la volontà comune di arrivare un traguardo”.

Nessuna timeline, però. “In questo momento c’è fame da entrambe le parti di procedere nel migliore dei modi. Discutere di date non ha senso, mi pare di capire che entrambi vogliamo un risultato. Una cosa è certa, vogliamo fare in fretta. Quando saremo pronti, lo diremo”. 

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...