20 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.24
Palermo

LE PRIME PAROLE DEL DIFENSORE ROSANERO

Palermo Calcio, Bubacarr: “Darò tutto per questa maglia” | INTERVISTA

11 Agosto 2019

La SSD Palermo continua il suo percorso di formazione della futura rosa di giocatori per il prossimo campionato di Serie D. Fra gli arrivi delle ultime ore, c’è anche quello di Marong Bubacarr, difensore centrale classe 2000 proveniente dalla Parmonval. A proposito del suo ex giocatore, il presidente del club Aristide Tamajo ha dichiarato ai nostri microfoni: “Noi siamo stati coerenti e corretti col ragazzo, merita scenari migliori rispetto all’Eccellenza“.

Sul giocatore, il leader della Parmonval lo descrive come un giocatore “serio, fisicamente dotato, sempre concentrato“.

Nella scorsa stagione, Bubacarr ha giocato ben trenta partite, con prestazioni di alta qualità. “ E’ un giocatore classe 2000. Pergolizzi saprà sicuramente valorizzarlo e metterlo a suo agio“, dichiara Tamajo, riferendosi ai margini di sviluppo del ragazzo.

Abbiamo quindi contattato telefonicamente Bubacarr, il quale ha accettato volentieri di rispondere ad alcune nostre domande.

Buba, sei felice di essere al Palermo, come ti senti in queste prime ore in rosanero?

Ho da sempre voluto indossare questa maglia. Quando il Palermo era in Serie B, volevo giocare già con la Primavera. Poi mi sono accasato alla Parmonval, dove mi sono trovato molto bene. Quando vedevo il Palermo in Tv, dicevo sempre: “un giorno giocherò per il Palermo”. Oggi ho realizzato questo sogno“.

Hai sentito già il tuo prossimo mister, Rosario Pergolizzi?

No, non l’ho ancora sentito. Mi sono sentito con Mirri, gli ho detto: farò di tutto per voi, per questa maglia darò il massimo. Domani partirò per il ritiro e sarò già pronto ad iniziare questa nuova avventura“.

Cosa ti senti di dire ai tifosi?

Darò il 100%, darò il massimo per il Palermo. Ho rifiutato altre offerte, mi hanno cercato in tanti in Serie D, anche club siciliani, ma ho scelto il Palermo“.

 

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Cosa vi sta capitando?

Il telefonino quale strumento “democratico” alla portata di tutti, dal Papa al migrante appena sbarcato. Ma credete veramente che chi muove le fila delle marionette potesse permettere la diffusione di “strumenti democratici” se non per altri fini che di democratico non hanno nulla?
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.