18 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 16.10
Palermo

Il 29 gennaio l'apertura ufficiale degli eventi

“Palermo Capitale Italiana della Cultura”: il presidente del Comitato Scientifico è Dacia Maraini

18 gennaio 2018

La Sala Sciascia di Palazzo Comitini, sede della Città Metropolitana di Palermo, ha visto l’insediamento del Comitato di Pilotaggio del Progetto Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018”.

Ne fanno parte, come previsto, il Sindaco Metropolitano Leoluca Orlando, l’Assessore alla Cultura al Comune di Palermo Andrea Cusumano e Dacia Maraini. Quest’ultima, fortemente voluta dal sindaco Orlando, ha accettato l’incarico di presiedere il Comitato Scientifico.

Nel corso dell’insediamento si è proceduto alla conferma del ruolo che svolgerà la Fondazione Sant’Elia come Organismo preposto al Managment del progetto e si è deliberato di chiedere al Governo della Regione Siciliana e al Governo Nazionale di designare un proprio rappresentante che faccia parte dello stesso Comitato.

Orlando, infine, a nome del Comitato di Pilotaggio ha espresso apprezzamento per il coinvolgimento di tutte le istituzioni del settore culturale che hanno accettato, per la prima volta nella storia di Palermo, la proposta della Città di partecipare ad un unico tavolo inter-istituzionale dedicato a Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018.

Il via ufficiale al calendario degli eventi è fissato per il 29 gennaio, in attesa della Cerimonia Protocollare che verrà fissata in data successiva, a seguito di interlocuzione in corso fra il Sindaco di Palermo, il Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini i quali hanno assicurato la loro presenza, compatibilmente con le agende Istituzionali.

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...