12 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.52
Palermo

Lo Spezia perde a Lecce che va in serie A e Palermo costretto ai playoff

Palermo-Cittadella 2-2, Lecce promosso in A… si va ai playoff | VIDEO

12 Maggio 2019

Niente miracoli dell’ultima partita di serie B e così il Lecce batte lo Spezia e va in serie A al posto nostro se solo avessimo avuto allenatori capaci di schierare i nostri giocatori con il modulo giusto e di conseguenza senza snaturare le caratteristiche tecnico tattiche dei vari giocatori.
E così dopo una partenza perfetta con la squadra votata all’attacco e che faceva quello che sa fare meglio e cioè fare gol e non subirne ecco i rosa in vantaggio per 2-0 e dilaganti lasciando presagire una goleada se solo si fosse continuato a giocare così , con la difesa a tre dietro , Mazzotta alto sulla fascia a spingere ed attaccanti che anche in contropiede erano abilissimi ad arrivare davanti al portiere per provare a fare gol.
E se Falletti non fosse stato egoista tentando il tiro, poi parato, anziché servire il compagno Trajkovski che era accanto a lui tutto solo e libero davanti la porta i gol avrebbero potuto essere anche 3.
Poi nel finale forse conoscendo il risultato del Lecce la squadra mollava un po e gli ospiti riuscivano a pareggiare ed inutile risultava il forcing finale dei rosanero che non trovavano più la porta.
Per problemi muscolari andavano fuori Nestorovski, Jajalo e Mazzotta.
Ora chiuso il campionato al 3° posto serviranno 4 pareggi per andare in A e di seguito potrete vedere quali saranno gli accoppiamenti e chi potrebbe essere il prossimo avversario in Semifinale.

Questi i risultati finali di tutte le partite di questa 38^ giornata di campionato di serie B 2018-19.

Questa la classifica finale.

Questi verdetti dell’ultima giornata

Queste le immagini dei 4 gol della giornata

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.