15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.40
Palermo

Appuntamento sabato 28 aprile

Palermo. Natura, giochi e cultura: il programma della “Festa del Verde”

27 Aprile 2018

Si terrà sabato 28 aprile, la “Festa del Verde”, dalle 10 in poi al giardino Vincenzo Florio, già Case Rocca, nel Parco della Favorita, in viale del Fante. I promotori dell’iniziativa Giorgio Albanese dell’associazione Isola Felice ed Enza Macaluso del Laboratorio Verde di Fare Ambiente Palermo, affermano: “L’obiettivo è quello di fare avvicinare le famiglie e i bambini agli spazi verdi cittadini, che purtroppo non sono molti. E vorremmo un giorno poter organizzare una manifestazione del genere nello spazio adiacente che per ora ospita il campo nomadi – afferma Albanese che continua – non dimentichiamo che invece è una riserva naturale che si trova all’interno di uno dei più importanti e più grandi parchi d’Europa“.

Sarà un momento di condivisione con tante associazioni che stanno organizzando diverse attività che coinvolgeranno adulti e bambini – dice Enza Macalusoè importante educare i più piccoli sin dalla scuola elementare a rispettare l’ambiente, nel nostro stand stiamo organizzando il gioco dell’oca finalizzato al riciclo, argomento oggi più che mai fondamentale“.

isola felice palermoSarà un momento di partecipazione collettiva dove i cittadini palermitani vivranno il contatto con la natura un’occasione di condivisione tra associazioni naturalistiche, di volontariato, sportive dilettantistiche, civiche, di categoria, culturali, scuole, organizzazioni no profit e famiglie, tutti legati da un unico filo conduttore vivere il verde negli spazi cittadini.

Il prato diventerà il “palcoscenico naturale” che ospiterà, per un giorno, tutti i partecipanti e su di esso le diverse associazioni riempiranno, con i loro contenuti, il programma della Festa. Le associazioni aderenti, riuniti in un cerchio, avranno modo di far conoscere ai visitatori le loro attività ed, inoltre, avranno la possibilità di arricchire l’evento con dei contributi: rappresentazioni, balli, cori, poesie, dipinti, manufatti, spettacoli ginnici.

La festa sarà arricchita da altri momenti di partecipazione collettiva coinvolgendo pure i bambini delle scuole i quali “adotteranno la natura”, verrà assegnato un tavolo tematico, dove in presenza anche di un esperto del settore, illustreranno, per tutta la durata della Festa, l’importanza e le proprietà di un prodotto della “madre natura”, essa costituirà una occasione estremamente educativa per i bambini che avranno pure l’occasione di interagire con il pubblico.

Canti, balli, passeggiate e giochi costituiranno gli elementi della manifestazione che si concluderà in un girotondo collettivo sul prato, simbolo della fratellanza e della pace che deve regnare tra i popoli.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.