16 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 22.39

Da Roma la conferenza stampa di Gravina integrale realizzata da noi

Palermo, Presidente Gravina: “Figc attende Corte federale d’Appello” (VIDEO)

16 Maggio 2019

Consiglio Federale

FIGC contraria a Superchampions e coppe nel week end.

Play out, sarà chiesto parere al Collegio di Garanzia
Caso Palermo: coinvolto il massimo organo della giustizia sportiva per un parere sull’annullamento dello spareggio salvezza. Approvato il regolamento del Club Italia

Giovedì 16 maggio 2019 Superchampions, play off e play out, regolamento del Club Italia e procedure di riammissione in serie A, B e C: sono questi i principali argomenti affrontati nel corso della riunione odierna del Consiglio Federale.

In relazione all’avvio dei play-off dopo il giudizio sportivo di primo grado, Gravina ha ribadito la legittimità della scelta della Lega B, pur avanzando le proprie perplessità sull’opportunità della stessa rispetto all’attesa della conclusione del procedimento giudiziario a livello endofederale; al tempo stesso, il Presidente ha ricordato che nel pomeriggio è in programma la discussione dinanzi alla Corte Federale d’Appello del provvedimento cautelare avanzato dal club siciliano in vista dell’udienza di merito già fissata per il 23 maggio.

In relazione all’annullamento dei play out successivamente al posizionamento del Palermo all’ultimo posto, dopo aver verificato che esistono due interpretazioni circa le conseguenze dell’applicazione della sanzione adottata, il Presidente ha ritenuto di aspettare l’esito sul ricorso cautelare di oggi e la decisione di merito di 2° grado; nell’attesa ha ritenuto di rivolgere nell’immediato un quesito al Collegio di Garanzia dello Sport, ai sensi dell’art. 12 bis comma 5 dello Statuto del Coni, relativamente alla individuazione della quarta società retrocessa dalla Serie B alla Serie C e dunque alla necessità o meno che si debba procedere alla disputa del play out. Di tale parere sarà data comunicazione tempestiva alla Lega B per gli eventuali adempimenti di competenza.

Gravina ha poi condiviso con il Consiglio Federale la posizione in vista della riunione convocata dalla UEFA domani a Budapest con le 55 Federazioni Europee, sul tema della riforma delle competizioni internazionali. In linea con le principali Leghe e alcune Federazioni continentali, pur riservando il giudizio alla piena conoscenza del progetto finora mai ricevuto dalla UEFA, la FIGC è disponibile ad una evoluzione delle competizioni internazionali nell’ottica dello sviluppo del brand del calcio europeo, dell’appeal dei tornei e dell’aumento delle risorse economiche da distribuire, nel rispetto assoluto di alcune condizioni inderogabili di seguito riepilogate.

1) Contrarietà alla costituzione di una SuperChampions e rispetto del principio secondo il quale la partecipazione alle competizioni europee per club rispetti esclusivamente il valore dei singoli campionati nazionali; 2) Contrarietà all’idea che un calcio d’elite soppianti la dimensione attuale del calcio; 3) contrarietà assoluta all’ipotesi ventilata di posizionare le gare internazionali nel week end spostando quelle dei campionati nazionali a metà settimana.

“Siamo contrari alla costituzione di una SuperChampions – ha dichiarato Gravina nel corso della conferenza stampa che ha fatto seguito al Consiglio – per due aspetti inderogabili: territorialità e valore della competizione sportiva. I campionati devono sempre giocarsi nei fine settimana e si accede attraverso le singole competizioni nazionali. Non sacrifichiamo il valore del nostro calcio nazionale a discapito di interessi legati a singoli soggetti”.

Il presidente federale ha quindi annunciato che “le date delle prossime due sessioni di
calciomercato andranno dall’1 luglio al 2 settembre per quella estiva e dal 2 al 31 gennaio per quella invernale. Sono in linea con le date delle altre federazioni”.

Prima di procedere ad analizzare i punti all’ordine del giorno, Gravina ha ricordato Sergio Giovannone, ex calciatore dell’Avellino, e Mino Favini, talent scout dell’Atalanta, scomparsi nei giorni scorsi; successivamente ha presentato tra le altre attività svolte in queste settimane il protocollo FIGC – Agenzia delle Entrate e il rinnovo della partnership FIGC – TIM, quindi ha rivolto i complimenti alla Lazio per la vittoria nella Finale di Coppa Italia di ieri, all’Atalanta per il percorso nel Torneo ed alla Lega Serie A per la brillante organizzazione dell’evento.

Nomine di competenza
Il Consiglio ha proceduto alle nomine della Fondazione Museo del Calcio: Fino Fini (Presidente), Matteo Marani (Vice), Massimiliano Benedetti, Paola Bottelli, Marinella Conigliaro, Francesco Franchi (Consiglieri), Alessandro Bezzi, Luca Calamai (Consiglieri in quota Comune di Firenze).

Modifiche regolamentari
Facendo seguito all’ organigramma/funzionigramma già presentato, è stato approvato il regolamento del Club Italia che diventa operativo dalla data odierna.

Procedure di riammissione Campionati Serie A, Serie B: provvedimenti conseguenti
Sono stati approvati i criteri relativi e la graduatoria: per la Serie A dalla 18a alla 20a posizione del campionato in corso; per la Serie B dalla Perdente Play out o quart’ultima alla 19a, previa l’ottenimento della Licenza Nazionale relativa al medesimo campionato.

Procedure di riammissione Campionati Serie C ex art. 49 comma 5bis NOIF: provvedimenti conseguenti
Qualora entro il 24 giugno 2019 si verifichi una delle situazioni previste dall’art. 49 comma 5 bis NOIF, così come approvato nello scorso Consiglio Federale, la riammissione è riservata alle sole retrocesse dalla Serie C stessa ed avverrà secondo una graduatoria stabilita in base al miglior punteggio secondo una serie di coefficienti inseriti per garantire l’omogeneità, visto il differente numero di squadre partecipanti nei tre gironi. Sono previste comunque una serie di preclusioni, legate a sanzioni per illecito sportivo e per mancati pagamenti nei termini prescritti.

Norme per l’integrazione delle eventuali vacanze di organico nei campionati professionistici: provvedimenti conseguenti
Sono stati fissati i criteri (classifica finale 50%, tradizione sportiva 25%, numero medio spettatori ultimi 5 anni 25%) e le procedure di integrazione degli organici in caso di vacanza di posti dalla Serie A alla Serie C. I club dovranno versare un contributo straordinario alla FIGC e depositare una fidejussione a garanzia degli emolumenti in base al campionato. Anche in questo caso insistono una serie di preclusioni (precedenti ripescaggi, sanzioni per illecito sportivo o per violazione del divieto di scommesse).

Tutti i dettagli saranno pubblicati nei prossimi Comunicati Ufficiali.

Regolamento LND per i ripescaggi in Lega Pro e Regolamento LND ex art. 49, lett c) NOIF
Approvati il Regolamento della LND per i ripescaggi in Lega Pro e la tabella dei punteggi della graduatoria di cui all’art 49 lett. C.

In buona sostanza per quanto riguarda il Palermo il Consiglio Federale della Figc chiederà un parere consultivo pro veritate al Collegio di Garanzia del Coni sulla possibilità di slittamento dei playoff e di ripristino o meno dei playout.

Per questo riguarda i playoff, inoltre, si attende la decisione della Corte d’Appello Federale in seguito alla richiesta di sospensiva avanzata dalla società rosanero. La risposta è attesa nel pomeriggio.

Fra poco nell’articolo troverete anche il video che è in fase di elaborazione ed appena sarà pronto per essere pubblicato immediatamente lo inseriremo qua a margine dell’articolo.

Il video ripropone la conferenza stampa integrale alla Figc di Roma.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.