22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 22.11
Palermo

test estivo

Palermo, rivoluzione al traffico: dal 1° agosto via Roma a doppio senso e nuove aree pedonali

25 Luglio 2019

Pronta la nuova rivoluzione della viabilità nel Centro Storico di Palermo: il Dirigente del Servizio Mobilità Urbana ha emanato diverse ordinanze che muteranno radicalmente il traffico veicolare in città. Dal doppio senso in via Roma all’estensione dell’area pedonale di via Maqueda.

Il nuovo piano di circolazione delle vie interessate partirà in via sperimentale il 1° agosto.  L’attuazione dei singoli provvedimenti avverrà graduatamene nell’arco di 4 giorni, con la Polizia Municipale sul posto per irregimentare i flussi veicolari.

ZTL “MAQUEDA SUD”

La prima ordinanza riguarda la regolamentazione della circolazione nella “ZTL Maqueda SUD”, istituita in via Maqueda, tratto piazza G. Cesare/corso Tuköry e piazza Villena compresa, la regolamentazione della circolazione veicolare interna ed esterna al tratto stradale interessato dalla ZTL, l’individuazione di alcune aree di sosta e la modifica dell’ordinanza inerente all’istituzione di Zona a Traffico Limitato del Mercato Storico “Ballarò”.

arredi urbani via Maqueda, PalermoNote salienti dell’ordinanza sono:

  •  il cambio del senso di marcia in via Maqueda – da Piazza Giulio Cesare ai Quattro Canti (Piazza Villena) dove – fra le 7 e le 10 di mattina – si andrà appunto in questa direzione;
  • cambia la direzione di marcia anche via Calderai, che sarà ora da via Roma verso via Maqueda. Di fatto diventa la via di accesso al mercato di via Ballarò (da via Roma, via Calderai, via Ponticello, Piazza Casa Professa);
  • cambia la direzione di marcia interna al parcheggio di via Spinuzza, che resta esterno alla ZTL, con ingresso da via Roma ed uscita su via Cavour.

VIA ROMA A DOPPIO SENSO

La seconda ordinanza riguarda la nuova regolamentazione della circolazione veicolare di via Roma, tratto compreso tra piazza Giulio Cesare e via Cavour, e delle vie Trento, Gorizia, S. Rosalia, Parrocchia dei Tartari, Fiume, Pola, Grande Lattarini, Seminario Italo Albanese, Padre Giorgio Guzzetta, del Poeta, Monte S.Rosalia, Bara all’Olivella, Eliodoro Lombardi, Salvatore Spinuzza, Valenti e le piazzette della Messinese e Due Palme.

Tram in via roma e piazza giulio cesareSostanzialmente, in Via Roma, nel tratto compreso tra piazza Giulio Cesare e via Cavour, viene istituito il doppio senso di marcia. I veicoli che transitano in via Roma, in direzione via Cavour, potranno svoltare a sinistra in corrispondenza delle seguenti intersezioni stradali: Via Torino, Via Santa Rosalia, Via Divisi, Via Livorno, Via Genova, Via Napoli, Via Epicarmo, Ingresso Posta Centrale (altezza via Seminario Italo Albanese), Via Bara all’Olivella, Via Spinuzza. I veicoli che transitano in via Roma, in direzione piazza Giulio Cesare, potranno svoltare a sinistra in corrispondenza delle seguenti intersezioni stradali: Via Bara all’Olivella, Via Zara (riservata ai soli mezzi di tutela e di scorta), Via Montesanto.

Lungo tutto il tratto di via Roma, compreso tra piazza Giulio Cesare e via Cavour, in entrambi i sensi di marcia, sono confermati i divieti di transito ai mezzi con massa superiori ai 35 quintali e delle linee di Trasporto Extraurbano.

Infine, una terza ordinanza riguarda l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato in via Vittorio Emanuele, denominata “ZTL Cassaro Centrale”, tratto compreso tra piazza Villena/Via Maqueda e Piazzetta Marchese Arezzo/Via degli Schioppettieri, la regolamentazione della ZTL di via Vittorio Emanuele, l’individuazione dei varchi di accesso all’area ZTL e degli aventi titolo al rilascio PASS per il transito in via Vittorio Emanuele.

LA MAPPA

ZTL CASSARO CENTRALE

Viene disposta l’istituzione della “ZTL CASSARO CENTRALE” in Via Vittorio Emanuele, nel tratto compreso tra piazza Villena/via Maqueda e piazzetta Marchese Arezzo/via degli Schioppettieri, fatta eccezione  per una corsia di marcia centrale, in senso unico, per il transito dei veicoli autorizzati, con limite di velocità fissato a 10 Km/h.

NEL RISPETTO DELLE NORME DELLA ZTL CENTRALE LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI IN VIA VITTORIO EMANUELE, IN DIREZIONE VIA ROMA, E’ REGOLAMENTATA SECONDO LE SEGUENTI MODALITÀ’:

  • A) Nei  giorni feriali –  dalle ore 7.00 alle ore 10.00, libera circolazione di tutti i mezzi, lungo tutto il tratto stradale da piazza Villena a Via Roma.
  • B) Nei giorni feriali – dalle ore 10.00 alle ore 07.00 del giorno successivo,  chiusura al transito veicolare.
  • C) Nei giorni festivi –  nel tratto da piazza Giulio Cesare a via Calderai/via del Ponticello – dalle ore 0.00 alle ore 24.00, – chiusura al transito veicolare.

Viene individuato un varco di accesso, da realizzarsi in Piazza Villena, da cui gli autorizzati potranno accedere e transitare nell’area “ZTL. Cassaro Centrale”.

Giusto CataniaUna piccola rivoluzione ha dichiarato il Sindaco, Leoluca Orlando – che si inserisce nella più grande rivoluzione del traffico e della mobilità a Palermo. Una rivoluzione che in questi anni è andata di pari passo con quella culturale, segno ne sia il fatto che commercianti e residenti erano prima contrari alle pedonalizzazioni ed oggi le chiedono a gran voce. Ovviamente questi provvedimenti non riguardano soltanto il centro storico, perché la loro ricaduta positiva riguarda tutta la città, come dimostra il fatto che nelle rinate via Maqueda e Vittorio Emanuele oggi lavorino centinaia di palermitani che, certamente, non sono tutti residenti del centro storico”.

“Un provvedimento importante – sottolinea l’Assessore alla Mobilità, Giusto Catania – per la viabilità del centro e soprattutto per la sua vivibilità e fruizione; un provvedimento che possiamo considerare la naturale evoluzione del percorso avviato all’inizio di questa esperienza amministrativa, che ha puntato molto sulle pedonalizzazioni e sulla restituzione ai cittadini di tanti spazi di vivibilità”.

 

LE REAZIONI

“Prendiamo atto del percorso avviato dall’assessore Catania sulla estensione delle aree pedonali in città e del doppio senso di marcia su via Roma e ci sta bene anche la sperimentazione che viene avviata nel periodo estivo dall’Amministrazione comunale. Purtroppo, però, la Ztl in via Roma non ha portato benefici all’economia come quelli che ha portato la pedonalizzazione in altre zone e non abbiamo registrato alcuna proposta di progetti culturali da parte dell’Amministrazione comunale per una vera rigenerazione urbana della zone”.

È il commento della presidente di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio sulla istituzione del doppio senso di marcia in via Roma e sulla estensione delle aree pedonali che “ormai – dice – sono entrate a far parte integrante della vita dei palermitani e anche dei commercianti”.

Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio
Patrizia Di Dio

“Via Roma al momento è un ibrido, ha bisogno di una identità, non può e non deve essere agnello sacrificale per esigenze legate alla mobilità – aggiunge Di Dio -. In generale nessun progetto di rigenerazione urbana può “sacrificare” una via così importante e identitaria di storia, architettura, commercio. Via Roma è stata “usata” per vari scopi legati alla mobilità (vedi istituzione della Ztl e numerosi cantieri aperti) e adesso diventa arteria di circolazione a doppio senso per sopperire alla necessaria mobilità di attraversamento della città. E’ ovvio che vanno trovate adeguate soluzioni di mobilità perché la qualità di vita che auspichiamo – prosegue – non può prescindere anche da una adeguata mobilità pubblica e privata, infatti una città moderna non può prescindere da entrambe. L’Amministrazione comunale – sottolinea la presidente di Confcommercio Palermo – deve portare su via Roma progetti culturali, artistici e di rigenerazione urbana che attraggano cittadini e turisti. Il commercio rifiorirà da sé, qualora in via Roma tornasse la “vita” di passaggio e di passeggio di persone interessate a qualcosa da vedere e da conoscere”, conclude Patrizia Di Dio.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

L’Urbanista e il Ghostwriter

Sono cinquant’anni che percorro le stesse strade nella stessa città e quello che da sempre mi salta in mente è la piena considerazione che non sono i fabbricati a cambiare, ma è la gente e soprattutto il loro modo di vivere.
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.