18 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.15
Agrigento

aveva 72 anni

Precipita nel vano ascensore e muore: tragedia nell’Agrigentino

18 Maggio 2019

La procura della Repubblica di Sciacca (Agrigento) ha aperto un’inchiesta sulla morte di Ignazio Puleo, un ingegnere in pensione di 72 anni. Il decesso è avvenuto la mattina del 18 maggio all’interno di un edificio, alla periferia della città, che ospita alcune attività commerciali.

Stando alle prime ipotesi investigative, nel tentativo di raggiungere il piano superiore, dove si trova un negozio di elettrodomestici, l’uomo sarebbe precipitato all’interno del vano ascensore, il cui ingresso avrebbe avuto un dislivello di almeno un metro e mezzo e di cui, evidentemente, la vittima non si è accorta.

Il sostituto procuratore della Repubblica Cristian Del Turco ha aperto un fascicolo d’indagine per omicidio colposo contro ignoti e disposto l’autopsia sul cadavere.

La polizia di Sciacca ha esaminato il contenuto di un filmato della videosorveglianza esterna che ritrae gli ultimi istanti di vita di Ignazio Puleo. Le immagini lo ritraggono mentre si avvia verso la porta di servizio dello stabile, dopo aver parcheggiato l’auto, che conduce all’ascensore.

Sono state sentite diverse persone, tra le quali gli stessi responsabili della società incaricata della manutenzione dell’ascensore. Ai familiari, Puleo aveva detto che sarebbe andato al negozio di elettronica per acquistare un cavetto per il cellulare.

In mancanza di notizie sono scattate le ricerche, culminate col ritrovamento del suo cadavere. Gli investigatori avrebbero appurato che l’ascensore verrebbe usato essenzialmente come montacarichi per la fornitura della merce al negozio di elettronica situato nello stabile, e non per l’accesso diretto dei clienti, considerato, peraltro, che al primo piano dell’immobile si accede dall’esterno, da una strada in salita alla sommità della quale si apre un parcheggio.

Puleo, che forse non conosceva bene la disposizione dell’edificio, si è fermato nella parte bassa, ritenendo così di raggiungere il negozio attraverso l’ascensore. Una decisione che si è rivelata fatale.

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Cos’è il matrimonio?

Nel matrimonio è assolutamente sbagliato restare insieme a tutti i costi. Le liti possono essere campanelli di allarme prima del disastro e delle tragedie conseguenti a separazioni dettate dall’odio e dalla frustrazione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.