12 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.29

parla l'eurodeputata della Lega

Rackete al Parlamento europeo? Tardino (Lega): “Un affronto politico”

12 Luglio 2019

Ferma la risposta della Lega alla proposta delle sinistre di invitare Carola Rackete, comandante della Sea watch, in audizione a settembre presso la Commissione LIBE (libertà civili) dell’Europarlamento.

“Ho ribadito durante la riunione dei coordinatori la nostra ferma opposizione a questo invito strumentale, sottolineandone con forza l’inopportunità politica – annuncia l’eurodeputata Annalisa Tardino, coordinatrice LIBE per il Gruppo Identità e Democrazia-. A che titolo la signora Rackete dovrebbe relazionare in un panel composto da esperti? Ho proposto, invece, di invitare altri esponenti del mondo delle ONG, da affiancare ad un esperto del nostro Ministero, così da garantire il necessario contraddittorio, ed evitare che i lavori della Commissione diventino una farsa ad esclusivo uso mediatico”, continua l’eurodeputata.

Sulla stessa linea il Capogruppo ID Marco Zanni, ed il capodelegazione Lega Marco Campomenosi, che descrive tale proposta “un insulto da parte di Bruxelles all’Italia, con la complicità del PD”.

“Ho spiegato ai colleghi la reale situazione in Italia, e siamo riusciti ad ottenere un rinvio della decisione alla prossima riunione dei coordinatori del 24 luglio, dove spero che gli altri gruppi politici decideranno di non prestarsi a questo gioco delle sinistre” conclude l’eurodeputata siciliana.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Prendiamo consapevolezza

Un consiglio da affidare alle suppliche a Santa Rosalia: mettiamo da parte gli slogan, i “nemici da cuntintizza”, gli specchietti per le allodole, prendiamo consapevolezza per una volta che siamo nella merda. Lavoriamo per coprire il gap che ci separa dalle grandi città e un domani sarà tutto consequenziale, anche il pallone.
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

“Meglio soli…” La Lega primo partito non ha nessuno nei posti di comando

In Sicilia, terra di paradossi, anche la politica non si sottrae a questa "legge di natura". Fra i tanti, quel che colpisce è che la Lega, primo partito italiano, che le europee hanno consacrato - con oltre il 20 per cento dei voti - come seconda forza politica nell'Isola dopo il M5S, non ha alcuna rappresentanza né all'Assemblea regionale siciliana e nemmeno nel governo regionale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.