18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.37

Lo rende noto l'assessore Bernardette Grasso

Regione: da settembre via al tavolo permanente per gli enti locali in difficoltà

9 Agosto 2019

Un Tavolo tecnico permanente a supporto degli enti locali siciliani in difficoltà finanziaria sarà istituito dal governo Musumeci, presso l’assessorato alle Autonomie locali, nei primi giorni di settembre. Lo rende noto l’assessore Bernardette Grasso.

Sindaci, segretari generali, dirigenti e responsabili degli enti locali potranno rivolgersi a questo nuovo interlocutore per ricevere un aiuto concreto: dagli strumenti disponibili per affrontare e, soprattutto, superare le difficoltà finanziarie in cui versano ormai da anni, al supporto da parte di professionisti e tecnici esperti in materia di bilancio e di gestione, provenienti dal mondo accademico o dalle più importanti Istituzioni e Autorità nazionali.

«L’assessorato alle Autonomie locali – sottolinea l’assessore Grasso cambia passo e apre una nuova fase. In linea con il processo di efficientamento della ‘macchina amministrativa’ avviato, la Regione Siciliana diventa interlocutore dei moltissimi enti in difficoltà. Lo fa attivando strumenti e servizi informativi, tecnici, legislativi, ma anche finanziari, per permettere un concreto ed effettivo risanamento dei conti pubblici, a beneficio dei cittadini e dei territori».

Il progetto del Tavolo tecnico permanente, nato dalla collaborazione con consulenti ed esperti in materia, sarà coadiuvato anche dagli uffici regionali. L’obiettivo finale è quello di giungere a soluzioni ‘di sistema’ per le problematiche finanziare di tutti gli enti locali, non solo siciliani, candidandosi quindi come strumento sperimentale a supporto del legislatore nazionale.

I risultati prodotti grazie ai nuovi strumenti di prevenzione e gestione della crisi finanziari degli enti locali saranno soggetti a un monitoraggio periodico, anche per disporre di una banca dati regionale.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.