22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.19
Trapani

In servizio alla Guardia medica costretta a cure Pronto Soccorso

Sanità: dottoressa aggredita da tossicodipendente a Marsala

25 Febbraio 2019

Affermando di avere un forte mal di testa voleva saltare la fila dei pazienti in attesa di essere visitati e all’invito della dottoressa a rispettare l’ordine di arrivo ha reagito prima minacciandola e poi aggredendola con schiaffi e sputi.

E’ accaduto alla Guardia medica che l’Asp ha aperto nell’ex Pronto soccorso dell’ex ospedale San Biagio di Marsala. La dottoressa era sola al lavoro e ad aggredirla è stato un tossicodipendente di 30 anni, che subito dopo è stato bloccato dai carabinieri allertati dallo stesso medico, per la quale si sono rese necessarie le cure dei suoi colleghi del pronto soccorso dell’ospedale “Paolo Borsellino”.

Per lei sette giorni di prognosi, con ulteriori accertamenti. Sull’episodio è intervenuto il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo che ha espresso “solidarietà e vicinanza” alla dottoressa aggredita.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.