15 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.31

SODDISFATTO NELLO MUSUMECI

Servizi per la prima infanzia, la Regione Siciliana stanzia undici milioni

19 Agosto 2019

La Regione Siciliana metterà a disposizione undici milioni di euro per sostenere gli investimenti nelle strutture di servizi socio-educativi per la prima infanzia. L’assessorato regionale della Famiglia ha approvato la graduatoria provvisoria relativa alla seconda finestra dell’avviso 9.3.2 del Po Fesr 2014/2020. A essere finanziati saranno 69 progetti presentati da enti del privato sociale no profit (cooperative sociali, associazioni riconosciute, imprese sociali).

Ad appena quattro mesi dalla presentazione delle istanze – sottolinea il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci  – si è concluso l’iter istruttorio con l’approvazione della graduatoria provvisoria che diventerà definitiva dopo trenta giorni dalla sua pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. Dopo avere finanziato con la prima finestra venti progetti per un totale di circa tre milioni di euro, stiamo per finanziarne altri 69 per un totale di undici milioni di euro e, a breve, visto che sono rimaste somme per circa quattro milioni di euro, procederemo con un terzo avviso per le medesime finalità“.

La manovra prevede finanziamenti per lavori di ristrutturazione e adeguamento, compresa la fornitura di arredi e attrezzature, nelle strutture di servizi socio-educativi per la prima infanzia come asili nido, micro nido, spazi gioco e centri per bambini e famiglie.

Antonio Scavone
Antonio Scavone

«E’ intendimento di questo assessorato – aggiunge l’assessore alla Famiglia Antonio Scavone –  ottimizzare il percorso di regolamentazione dei servizi a favore del sistema di istruzione da zero a tre anni in coerenza con quanto previsto dal decreto legislativo 65 del 2017. Ciò al fine di realizzare un progetto rivolto alle diverse “misure “ dei bambini e nella considerazione degli steps del processo evolutivo di ciascuna persona e dei tempi differenti che lo contraddistinguono».

L’avviso 9.3.2 ha permesso, nell’arco dell’ultimo anno, l’attivazione di 89 nuovi servizi per più di 2.300 nuovi posti potenziali per bambini e bambine siciliani e, in particolare, per più di ottocento posti a Palermo che registra, a oggi, circa novecento utenti in lista d’attesa.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.