13 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 20.11

Numerose le città in cui si esibirà il gruppo musicale

Sicilia Improvisers Orchestra, tour europeo per “Curva minore ensemble”

15 Novembre 2018

Tour europeo per Curva minore ensemble, con Sicilia Improvisers Orchestra. Appena conclusa la seconda parte della rassegna Musica Ribelle 1968__2018 RIeVOLUZIONE che ha visto esibire alcuni tra i massimi interpreti di musica contemporanea di rilievo internazionale, non si esaurisce tra le mura di casa propria l’azione di divulgazione sui nuovi linguaggi che l’associazione Curva minore di Palermo continua a svolgere sui tracciati esteri.

Grazie a un bando del MiBACT che ha deciso di premiare l’impegno dell’Associazione siciliana per la divulgazione della musica contemporanea, l’ensemble – composto dal violinista Alessandro Librio, dal flautista Benedetto Basile e da Lelio Giannetto al contrabbasso che dell’associazione è inarrestabile propulsore – suonerà in diverse città europee.

Si comincia da Tallinn dove, oltre ad esibirsi in concerto, è in programma anche un seminario sulle nuove prassi della musica contemporanea presso l’Accademia Nazionale della Musica e della Danza. Nello specifico i tre musicisti esplicheranno il metodo della conduction realizzato per la prima volta dallo statunitense Lowrence butch Morris su cui Benedetto Basile ha sviluppato alcuni avanzamenti della pratica coniugando notazione e gesto diastematico.

Successivamente l’ensemble si sposterà a Wuppertal per una residenza creativa finalizzata alla realizzazione di nuove musiche da eseguire dal vivo su un film dell’artista cinese Kenbo avente come tema i rituali tibetani, per poi recarsi a Colonia dove eseguirà il concerto dal titoloTradizione continua /continua Tradizione con musiche di compositori italiani (Berio, Scelsi, Scarlato, Minetti) e naturalmente sarà testimone, presso il prestigioso auditorium dell’Istituto Italiano di Cultura, di due importanti compositori siciliani come Giovanni Damiani e Federico Incardona.

Quindi l’attività si sposterà a Marsiglia dove, dopo un lungo periodo di residenza, i musicisti parteciperanno al prestigioso programma del FestivalReevox-NH del GMEM Centre Nationale de Creation Musicale.

La Tournée europea si concluderà a Berna dove, per la Jazz WerkstatfurImprovisierteMusike eseguiranno le musiche dal vivo durante la proiezione del filmBalançoires del regista Noël Renard realizzato in Francia nel 1928. La Tournée europea è stata finanziata dal MiBACT

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
LiberiNobili
di Laura Valenti

Donne che amano troppo

Le vie della dipendenza relazionale sono da rintracciare nell’infanzia perché si è stati emotivamente deprivati di tutte quelle conferme necessarie a una buona e sana crescita del sé e per via dei condizionamenti socioculturali e religiosi che portano a essere maledettamente insicuri e dipendenti nella relazione con il proprio partner.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.