23 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.42

Esposte 137 etichette isolane

Sicilia presente con trentasei aziende al Prowein di Dusseldorf, Fiera dei vini e dei liquori

14 Marzo 2019

Sono 36 le aziende siciliane che, insieme all’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio, saranno presenti al Prowein, la Fiera internazionale dei vini e dei liquori, in programma a Dusseldorf in Germania dal 17 al 19 marzo.

L’IRVOS, che da oltre due decenni, rappresenta una fetta consistente della produzione siciliana alla più grande realtà espositiva nel panorama delle attività fieristiche a livello Mondiale, avrà a disposizione un’area di 305  metri quadrati all’interno della quale saranno presenti le aziende siciliane,  suddivise in due raggruppamenti di Associazioni, Assovini e Providi/Vitesi.

Le aziende presenti al salone esporranno circa 317 etichette, marchi che ben rappresentano quasi tutto l’universo enologico siciliano, sia dal punto di vista della viticoltura autoctona (Nero avola, Nerello mascalese, Perricone, Insolia, Catarratto, Grillo), che alloctona (Cabernet sauvignon, Chardonnay, Shyrah). Sarà esposta anche tutta la variegata gamma di prodotti di derivazione enologica, da quelli da aperitivo ai prodotti da pasto, al dessert, dai prodotti cosiddetti da meditazione alle bollicine.

“La partecipazione a questa importante e qualificata fiera internazionale  è motivo di vanto per le aziende siciliane e per il rilancio dell’istituto regionale del vino e dell’olio – afferma l’Assessore Edy Bandiera–  Tutto ciò senza alcun aggravio per il bilancio regionale,  poiché la partecipazione della collettiva al Prowein, che avrà un costo pari a circa 230 mila euro, sarà finanziata, in quota comunitaria, attraverso la misura 3.2 del PSR Sicilia 2014-2020”.

L’attività fieristica dell’IRVOS continua, nonostante le difficoltà finanziarie che ha attraverso l’ente – afferma il Direttore Generale Vincenzo Cusumano riteniamo di averle lasciate alle spalle, grazie all’intervento del Governo e delle istituzioni regionali. Tutto ciò è stato possibile grazie alle professionalità presenti in istituto, tali da riuscire a fornire alle aziende partecipanti servizi di standard elevati”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.