22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 08.30
Tag

FOSS

solo un consigliere contrario alla nomina

di Maurizio Zoppi

Orchestra sinfonica, c’è il nuovo sovrintendente: è Antonino Marcellino

Antonio Marcellino è il nuovo Sovrintendente della Foss, la Fondazione orchestra sinfonica siciliana. Dopo la revoca "lampo" di Ester Bonafede, e lui l'uomo chiamato a traghettare quello che, negli ultimi giorni, è stato descritto come un carrozzone carico di "conflitti di interessi".
Saranno sentiti dalla Quinta commissione "cultura, formazione e lavoro"

di Maurizio Zoppi

Orchestra Sinfonica nel caos, convocati all’Ars Riggio e Santoro

La quinta commissione “cultura, formazione e lavoro” vuole vederci chiaro sulle vicende che attanagliano la Foss a seguito della revoca della nomina di Ester Bonafede e per i vari conflitti di interesse che in questi anni, pare siano stati protagonisti all’interno della Fondazione
L'incarico le era stato affidato i primi di giugno

di Maurizio Zoppi

Foss, ancora polemiche sulla revoca di Ester Bonafede. Silenzio da Musumeci

Ester Bonafede attraverso un documento spiega in modo dettagliato, le sue ragioni per cui la nomina è legittima. A seguito di una lunga riunione del cda, la sua nomina è stata annullata per “conflitti di interesse” nei confronti della Fondazione. E' uscito al momento del voto, invece, il consigliere Marco Intravaia,  fedelissimo di Musumeci, che prima era stato nominato vice presidente.
Oggi il cda convocato dal presidente

di Maurizio Zoppi

Foss, è scontro politico: “voltafaccia” di Santoro ed esposto contro la vecchia gestione

L’orchestra sinfonica siciliana in queste ore pare che suoni politica piuttosto che note musicali. Il presidente del Cda, Stefano Santoro, ha convocato per oggi pomeriggio il Consiglio per la revoca della nomina del nuovo sovrintendente Ester Bonafede. Nel frattempo, l’ex commissario ad acta Giovanni Riggio ha inviato alla Corte dei Conti una relazione di dieci pagine che getta anomalie sulla vecchia gestione Foss
Blog
di Renzo Botindari

L’Urbanista e il Ghostwriter

Sono cinquant’anni che percorro le stesse strade nella stessa città e quello che da sempre mi salta in mente è la piena considerazione che non sono i fabbricati a cambiare, ma è la gente e soprattutto il loro modo di vivere.
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.