23 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 09.43
Messina

accolta la richiesta del sindaco di Taormina

Taormina, eventi al Teatro Antico: sì dalla Regione alla riduzione degli spettacoli

6 Marzo 2019

Le promesse sono state mantenute, possiamo dire che adesso ci sono le condizioni affinché la Città di Taormina possa affrontare la stagione degli spettacoli con maggiore serenità”. Lo afferma il sindaco della Perla dello Ionio, Mario Bolognari, che ha preso parte a Palermo alla riunione sulla previsione del calendario degli spettacoli per l’estate 2019 a Taormina.

Il primo cittadino di Taormina, che lo scorso anno aveva scritto al governatore Nello Musumeci per chiedere una riduzione del numero degli spettacoli per alleggerire la pressione su Taormina e per non rendere la città “caotica e invivibile”, ora al termine del confronto alla presenza dei responsabili degli assessorati al Turismo e Beni Culturali e con il Parco di Naxos-Taormina, non fa mistero della sua soddisfazione per l’esito della concertazione sulle date degli eventi.

il sindaco Mario Bolognari

La riunione è stata certamente positiva – spiega Bolognari -, c’è stata una lunga discussione che ha portato ad una riduzione del numero complessivo degli eventi, come avevamo richiesto e come la Regione si era già impegnata a fare con la circolare interassessoriale a cura degli assessori Tusa e Pappalardo. Avremo, quindi, una spalmatura degli eventi con una concentrazione maggiore tra giugno e luglio ed una notevole riduzione degli spettacoli nella seconda decade di agosto, che sarà dedicata alla lirica. Quest’ultima tipologia di appuntamenti va bene e non creerà particolari disagi, tenendo anche conto che si tratterà di un pubblico che per buona parte sarà composto da turisti che già si trovano negli alberghi del territorio”.

“Possiamo dire che è stata effettuata una selezione naturale che ci soddisfa anche perché non sono stati inseriti alcuni spettacoli non adatti al contesto come il Teatro Antico. Non vedremo, ad esempio, il rap al Teatro Antico, genere rispettabile ma non idoneo e inaccettabile al Teatro. Va detto che sono state recepite le esigenze segnalate e argomentate dal Parco di Naxos-Taormina”. Bolognari svela anche che è stato scongiurato in extremis la riproposizione di un evento a metà agosto: “E’ stata stoppata la previsione di uno spettacolo che veniva previsto per il 14 agosto, e che andava scongiurato per motivi di ordine pubblico, per la salvaguardia della sicurezza e della viabilità”.

Tag: