18 febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento alle 16.10
Palermo

Entro 24 ore la società dovrà abbandonare la struttura

Tar respinge istanza Ires, ippodromo Palermo resta chiuso

12 febbraio 2018

I giudici della prima sezione del Tar di Palermo, presidente Calogero Ferlisi, consigliere Aurora Lento, estensore Roberto Valenti, hanno respinto l’istanza cautelare presentato dalla società Ires che gestisce l’ippodromo di Palermo che chiedeva la sospensione del provvedimento di sgombero della struttura.

Alla luce della decisione dei giudici amministrativi il provvedimento disposto del comune di Palermo è legittimo.

L’ordinanza del Comune era stata emessa in base al provvedimento interdittivo della prefettura di Palermo, di quello del questore di Palermo con il quale era stata revocata la licenza e infine di quello del direttore Generale del Dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, che ha disposto la decadenza della concessione.

Adesso entro 24 ore la società dovrà abbandonare la struttura che si trova tra viale del Fante e il parco della Favorita.

Tag:
Rosso di sera di Elio Sanfilippo
Ricordo di Bettino Craxi
L’anniversario della scomparsa di Bettino Craxi, avvenuto la scorsa settimana, non ha avuto alcun momento significativo nel ricordare una personalità rilevante che, senza nascondere errori e contraddizioni, fu protagonista importante dell’ultima fase di quella che viene definita comunemente la Prima Repubblica, segnata, peraltro, da avvenimenti drammatici.
CapitaleMessina di Gianfranco Salmeri
Troppo tardi, Renzi!
È troppo tardi: l’appeal politico di Renzi è al minimo storico, la sua immagine di “rottamatore” non è più credibile. Adesso è bene che faccia un passo indietro...