20 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.16
Trapani

diverse tappe in sicilia

Teatro: in scena Antonio Pandolfo e Giovanni Libeccio con “Il trapasso dell’acino in vino” | FOTO

20 Giugno 2019
'
'
'
'
'
'
'
'
'

Guarda la fotogallery in alto 

Una commedia brillante, “Il trapasso dell’acino in vino“, il miracolo della trasformazione dell’acqua in vino, inaugura il progetto “Teatro in Cantina“.

La pièce, che unisce ironia e sagacia, momenti di riflessione e di inebriante ilarità, nasce da un’idea di Davide Ganci, che ne ha curato testi e soggetto, e vede in scena Antonio Pandolfo, cabarettista e attore, e l’attore Giovanni Libeccio.

Questa commedia racconta le tematiche legate al mondo del vino in modo originale – spiega  Ganci- l’occasione della narrazione è la rivisitazione del miracolo della trasformazione dell’acqua in vino, ‘Il trapasso dell’acino in vino’ è la metafora della resurrezione, ma non ci sono pretese di carattere religioso. É un testo semplice scandito dal ritmo di un dialogo che diventa sempre più incalzante. Poiché non tutti gli acini possono trasformarsi in vino e qualcuno viene obbligatoriamente scartato: quello che viene fuori è un’immagine irriverente sul mondo del vino, sulla sua stratificazione e i suoi capricci.”

La regia è curata da Marco Pomar, autore di testi e scrittore di racconti brevi, anche per il teatro e la commedia palermitana.

Il progetto “Teatro in Cantina” è promosso da Osterie dei Sommelier ed è realizzato con la volontà di diffondere e promuovere la cultura del vino attraverso la fruizione dell’esperienza teatrale in luoghi particolarmente suggestivi come complessi monumentali, siti storici e cantine.

Il trapasso dell’acino in vino”, dopo la tappa a Marsala, il 20 giugno alle Cantine Florio, girerà in tournée, il 21 e il 22 al Convento di Baida (Palermo); il 12 Luglio presso la cantina Baglio di Pianetto (Santa Cristina Gela); il 21 Agosto, invece, alla Tonnara dell’Orsa di Cinisi per poi partire, l’anno prossimo, alla volta delle altre regioni italiane.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.