12 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.55

ricoverato al policlinico di messina

Travolge due bambini col Suv: domani a Vittoria lutto cittadino per Alessio, ancora grave il cuginetto

13 Luglio 2019

La situazione è ancora grave, le condizioni del piccolo sono stabili, ed è sempre in pericolo di vita e la prognosi resta riservata. Stiamo monitorando 24 ore al giorno le sue condizioni”. A dirlo è Eloisa Grasso direttrice dell’Unità di terapia intensiva neonatale del Policlinico di Messina riferendosi alle condizioni del piccolo di 11 anni travolto da un Suv mentre si trovava davanti casa a Vittoria, dove è morto il cuginetto. Da ieri mattina il piccolo, che ha perso le gambe, quasi del tutto tranciate nel terribile impatto, è ricoverato al Policlinico di Messina dove è stato trasferito con in elisoccorso.

La Commissione straordinaria che attualmente gestisce il comune di Vittoria, sciolto per mafia lo scorso anno, ha proclamato per domani il lutto cittadino per la morte del piccolo Alessio D’Antonio, travolto e falciato insieme al cuginetto Simone da un Suv guidato da un pregiudicato in stato di ubriachezza e drogato.

Domani si terranno alle ore 10,30 i funerali di Alessio, nella chiesa di San Giovanni Battista, che saranno celebrati dal vescovo di Ragusa Carmelo Cuttitta. La Commissione straordinaria invita tutti i cittadini ad osservare un minuto di silenzio e di raccoglimento in qualsiasi posto si trovino in memoria di Alessio.

Intanto ieri sera è stata molto partecipata la veglia di preghiera e la successiva fiaccolata per ricordare Alessio e pregare per Simone, sempre ricoverato in Rianimazione pediatrica al Policlinico di Messina.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.