18 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.36
Palermo

Provvedimento del Tribunale Federale Nazionale

Ulteriore beffa per il Palermo: i rosa penalizzati in classifica

5 Luglio 2019

Non c’è pace per il Palermo calcio e i suoi tifosi. Dopo l’esclusione dal prossimo campionato di Serie B, arrivata nella giornata di ieri, arriva un’altra mazzata sul fronte FIGC. Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, presieduta da Cesare Mastrocola, ha inflitto un punto di penalizzazione, da scontare sul prossimo campionato, all’U.S. Città di Palermo e quattro mesi di inibizione a Daniela De Angeli, per la vicenda legata alle prestazioni sportive di Souleymane Bamba, ex giocatore rosanero con una sola presenza all’attivo nella stagione 2014-2015.

La De Angeli era stata deferita al TFN in quanto, secondo la Procura Federale, non avrebbe corrisposto la commissione relativa al trasferimento di Bamba, per una cifra che si aggira intorno ai 330.000€. Appare quantomeno scontato il ricorso alla Corte Federale d’Appello da parte sia della società che da parte della stessa De Angeli.

Sul fronte societario, Salvatore Tuttolomondo e i suoi soci continueranno sull’irto cammino della giustizia sportiva. Infatti, la società rosanero presenterà ricorso avverso a quanto deciso dalla COVISOC. Entro giorno 8 verrà depositata la cauzionale a fondo perduto da 15.000€ e si procederà quindi con l’iter federale.

A margine di quanto successo nelle ultime ore, è intervenuto anche il presidente del CONI, Giovanni Malagò, il quale ha dichiarato: “Palermo?, Mi spiace moltissimo perché è una città e una piazza storica. Non aggiungo altro perché sapete quanto sono rispettoso dei regolamenti“.

Continuano ad arrivare quindi brutte notizie da un presente buio e che rischia di rendere quantomeno opaco anche il futuro. La speranza è che si possa subito ripartire per iniziare al meglio la prossima stagione. I tempi sono stretti, ma la rinascita non potrà iniziare prima di giorno 12 luglio, quando il Consiglio Federale prenderà atto del parere della COVISOC e deciderà definitivamente sulle sorti del Palermo calcio.

 

 

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.