23 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.47
Palermo

il 18 aprile alle ore 10

Violenza sulle donne, a Palermo via al Forum sulla prevenzione delle molestie

16 Aprile 2019

Il prossimo 18 aprile alle ore 10 presso la sede dell’Assessorato regionale Famiglia di via Trinacria a Palermo si insedierà il “Forum permanente contro le molestie e la violenza di genere”, di cui è componente in rappresentanza dell’Ars l’onorevole Giusi Savarino.

Tra i compiti del Forum vi è quello di esprimere pareri alla Giunta regionale sugli atti relativi agli indirizzi da adottare nonché formulare proposte nell’ambito di prevenzione e contrasto alle molestie e alla violenza di genere.

Giusi Savarino
Giusi Savarino

«Voglio coinvolgere le associazioni che si occupano della tutela della donna e della sua formazione – spiega la Savarino – e avviare insieme a loro un percorso che miri all’educazione del rispetto della donna, alla tutela della donna, al reinserimento sociale e lavorativo della donna. Sono onorata di assumere questo nuovo incarico ma allo stesso tempo preoccupata ed allarmata: i dati raccolti dall’ISTAT sulla violenza contro le donne tracciano la fotografia, purtroppo, di Paese ancora retrogrado e sessista. 

Il 31,5% delle 16-70enni (6 milioni 788 mila) ha subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale: il 20,2% (4 milioni 353 mila) ha subito violenza fisica, il 21% (4 milioni 520 mila) violenza sessuale, il 5,4% (1 milione 157 mila) le forme più gravi della violenza sessuale come lo stupro (652 mila) e il tentato stupro (746 mila). Organi come l’istituendo Forum, servono a non abbassare la guardia contro una mentalità macista che vede la donna come oggetto e si pongono come punto di riferimento per le donne che vogliono reagire e dire Basta ad ogni forma di violenza».

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.