23 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.20
Palermo

CONVOCATA LA COMMISSIONE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Zone Franche Montane, Ragusa: “Necessaria una copertura finanziaria”

11 Settembre 2019

Il presidente della Commissione Attività produttive all’Ars Orazio Ragusa si è espresso, questa mattina, sulla richiesta di istituzione delle Zone Franche Montane in Sicilia: «È un argomento che la Commissione ha a cuore, l’unico problema è che mancherebbe una copertura finanziaria certa».

Vincenzo Figuccia e Rosario Lapunzina

Un’istanza che il comitato promotore sta portando avanti da quattro anni e mezzo, negli ultimi giorni anche con un “sit-in permanente per la fiscalità di sviluppo“. Ed è proprio sotto la tenda di piazza EuropaCastellana Sicula che il presidente ha deciso di convocare la Commissione per mercoledì 18 settembre, provocato da una telefonata in diretta streaming del deputato Vincenzo Figuccia. Tuttavia, concorde sull’esigenza di un legge obiettivo, così come proposta dal comitato, Ragusa sottolinea la necessità di una copertura finanziaria simbolica.

È un segnale e un passo importante – commentano dal comitato promotore delle Zfmda parte delle istituzioni regionali che stiamo cercando, in ogni modo, di sensibilizzare per evitare che le aree interne della Sicilia muoiano”.

Una legge obiettivo da approvare per favorire gli insediamenti e bloccare il processo di spopolamento che attanaglia i territori pedemontani siciliani. A tal proposito, il comitato promotore ha ripresentato la proposta di modifica al disegno di legge. “Non stiamo chiedendo la luna – aggiungono – ma una legge obiettivo adeguata per le reali esigenze dei territori, in attesa di rimettere in discussione gli accordi Stato-Regione”.

Un appoggio concreto all’iniziativa del comitato arriva anche dal deputato dell’Udc Vincenzo Figuccia, che questa mattina ha fatto visita al presidio di Castellana Sicula: “Una legge sulle Zfm è un testo che deve essere condiviso da tutti perché è indispensabile per fronteggiare il rischio di desertificazione di intere aree e dare forza alle attività esistenti o che vorrebbero nascere in quei territori“.

Anche il deputato regionale Michele Catanzaro, vicepresidente della Commissione Attività produttive, ha scritto al presidente Orazio Ragusa per chiedere “di discutere al più presto il testo sull’istituzione delle Zfm che – afferma Catanzaro – può rappresentare un’occasione di rinascita, crescita e sviluppo di numerose comunità delle aree interne dell’isola che rischiano di rimanere sempre più emarginate». Un disegno di legge che è fermo in Commissione dal 20 marzo del 2018 e che «rappresenterebbe una svolta dello sviluppo territoriale per quasi il 25 per cento del territorio siciliano“, conclude.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

L’Urbanista e il Ghostwriter

Sono cinquant’anni che percorro le stesse strade nella stessa città e quello che da sempre mi salta in mente è la piena considerazione che non sono i fabbricati a cambiare, ma è la gente e soprattutto il loro modo di vivere.
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.