2 Novembre, Peppe Giuffrè ci racconta la tradizione della Pupaccena | VIDEO :ilSicilia.it

la narrazione del cuciniere

2 Novembre, Peppe Giuffrè ci racconta la tradizione della Pupaccena | VIDEO

di
1 Novembre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Rinaldo, la ballerina, il carretto siciliano: sono tanti i ‘modelli’ dei pupi di zucchero che vengono regalati ai bambini per celebrare il 2 novembre, la ricorrenza per ricordare i defunti. Il cuciniere Peppe Giuffrè ci racconta la tradizione della ‘Pupaccena‘, l’altro modo in cui vengono chiamati i pupi di zucchero.

Non bisogna perdere questa bella tradizione dedicata ai bambini, era il dono che veniva messo lì dai nonni e dai cari che non c’erano più e invogliava ad andare a trovarli al cimitero. E’ una bella tradizione che non va persa“, spiega Giuffrè. “Desidero rispolverarla e a tenerla viva, dall’anno prossimo comincerò a settembre e produrrò tanti pupi di zucchero per metterli nel ‘cannistro’, dove si mettevano i pupi di zucchero insieme a tante altre delizie“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.