15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.22
Palermo

prevista anche una tavola rotonda

“30 anni di…Pazienza”, la mostra sui fumetti al Teatro Mediterraneo Occupato

18 Dicembre 2018

Un’iniziativa culturale con dibattito, mostra ed estemporanea di fumetti per celebrare il trentennale della scomparsa del fumettista Andrea Pazienza. Domani 19 dicembre, ospiti dei locali del Teatro Mediterraneo Occupato (via Martin Luther King- Fiera del Mediterraneo) , il Centro Zabùt  (centro studi e documentazione lotte sociali) insieme con l’Associazione ” Altroquando” e la biblioteca Salvatore Rizzuto Adelfio organizzano l’evento in memoria del poliedrico artista e della sua opera a fumetti.

banner-evento pazienzaUna breve e prolifica carriera improntata al parossismo, in cui l’autore di Pompeo, Zanardi, Penthotal ha generato un mito personale e artistico che ancora non manca di affascinare lettori, autori, e persino gli editori specializzati in quella forma di comunicazione particolare e complicatissima che è il fumetto, del quale lui è stato un indiscutibile protagonista in un’era molto delicata per l’Italia, a cavallo tra gli anni ‘70 e ‘80.

Alle 18,30 è prevista una tavola rotonda a cui parteciperanno il Centro Zabut, il docente di storia del fumetto Camillo Bosco, Filippo Messina dell’Associazione “Altroquando” e della Biblioteca Salvatore Rizzuto Adelfio, il fumettista palermitano Francesco Prenzy Chiappara, il fumettista palermitano per “Marvel Comics” Marco Failla.

In contemporanea sarà allestita una mostra di fumetti a cura di Francesco Prenzy Chiappara, Lucio Luciop Passalacqua, Marco Failla, Ester Cardella, Andrea Fedele. A fine dibattito, durante l’aperitivo, si darà una estemporanea di fumetti per amatori e appassionati.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.