Ci copiano le arancine, la Gdf sequestra 3mila Arancinotti | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Il titolare del marchio "Arancinotto" è una società con sede a Chiaramonte Gulfi

Ci copiano le arancine, la Gdf sequestra 3mila Arancinotti

di
21 Dicembre 2016

La Guardia di finanza di Ragusa ha sequestrato circa 3mila “Arancinotti” falsi made in China, denunciate 127 persone. L’Arancinotto è un vero e proprio stampo per fare in casa le arancine ed è stato inventato da una famiglia di Ragusa. A importare dalla Cina il prodotto falso e a venderlo su tutto il territorio nazionale erano 127 persone per circa 100 imprese, di queste circa cinque hanno collaborato all’importazione del prodotto cinese. Il titolare del marchio “Arancinotto” è una società con sede a Chiaramonte Gulfi, è stato il rappresentante legale a denunciare la contraffazione ai carabinieri di Vittoria, denuncia che ha dato il via all’indagine. I militari hanno ricostruito la filiera del falso attraverso controlli in centri commerciali, negozi, mercati rionali, fiere, sagre e monitorando i principali siti di e-commerce e social network e hanno individuato la distribuzione e vendita, sia in ambito siciliano che nazionale, di diverse versioni del prodotto contraffatto. Contestualmente alla denuncia l’uomo ha descritto il notevole danno economico nato dall’importazione – una vera invasione anche sui siti di e-commerce, fiere e mercati – di copie cinesi dello stampo in plastica.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv