Sequestrati giocattoli contraffatti nel catanese, denunciato un cinese :ilSicilia.it
Catania

guardia di finanza in azione

Sequestrati giocattoli contraffatti nel catanese, denunciato un cinese

28 Dicembre 2017

La Guardia di Finanza di Catania ha sequestrato nell’hinterland cittadino oltre 200.000 giocattoli contraffatti. L’operazione ha consentito di scoprire nel comune di Misterbianco un distributore all’ingrosso di giocattoli contraffatti per l’utilizzo di loghi, nomi e disegni di noti brand. In particolare, gli articoli sequestrati, pronti per essere distribuiti e venduti a Catania e in provincia, erano riconducibili a personaggi di cartoni animati e film attualmente in voga tra i più piccoli.

I prodotti erano inoltre privi o carenti dei contenuti informativi minimi previsti dal codice del consumo per la loro regolare commercializzazione nel territorio dell’Unione Europea. Il titolare di nazionalità cinese e’ stato deferito alla Procura della Repubblica di Catania per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona