Mozione di sfiducia a Musumeci, Aricò: "Saranno i grillini ad essere sfiduciati dagli elettori" :ilSicilia.it

la dichiarazione

Mozione di sfiducia a Musumeci, Aricò: “Saranno i grillini ad essere sfiduciati dagli elettori”

di
8 Luglio 2020

“Ad essere sfiduciato sarà solo il M5S: in cabina elettorale e da coloro che ogni giorno sempre di più si stanno pentendo- in Sicilia come nel resto d’Italia- di aver votato un movimento politico che tanto ha promesso e poco o nulla mantenuto. A questi elettori delusi va la nostra solidarietà: siamo pronti a farci portavoce- noi sì con i fatti- delle loro istanze per il bene della Sicilia e dei siciliani”. Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, commentando la mozione di sfiducia presentata nei confronti del governatore Nello Musumeci.

“Continuando imperterriti nel loro inesorabile declino, i grillini mentono sapendo di mentire e non ne azzeccano una – ha aggiunto -. Cronaca recente attesta, infatti, che Nello Musumeci è al primo posto tra i presidenti delle Regioni del Centro-Sud Italia per aumento di gradimento rispetto al giorno delle elezioni. Evidentemente i siciliani apprezzano i risultati già raggiunti in questi primi 30 mesi di mandato, peraltro relazionati con dovizia di particolari all’Ars. Sono fatti, non annunci. Nonostante ciò, il M5S nega l’evidenza, ad esempio l’eccellente gestione dell’emergenza Coronavirus, la spesa record dei Fondi Europei e il netto aumento della raccolta differenziata. Per fortuna, nei confronti dei grillini non c’è bisogno di presentare sfiducia di alcun tipo: si sfiduciano da soli, con polemiche strumentali e basate sul nulla…”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Immagina…

Immagina la “normalità” quale unico “manifesto per il futuro”. Il fallimento di una certa politica sta nel fatto di volerti vendere per straordinario tutto ciò che universalmente sarebbe stato normale.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin