500mila euro per l'Oreto. Via alla bonifica straordinaria [Video] :ilSicilia.it
Palermo

Partiti ieri, dopo 12 anni di abbandono, i lavori della Reset per la bonifica dell'area

500mila euro per l’Oreto. Via alla bonifica straordinaria [Video]

di
5 Aprile 2017

Partiti ieri dopo circa 12 anni di abbandono, i lavori di pulizia straordinaria (rimozione detriti e rifiuti, eliminazione della vegetazione infestante, dragaggio) del fiume Oreto presso il ponte Bailey, alla Guadagna. I lavori hanno un costo di 500 mila euro sono effettuati dal personale Reset e da un’impresa esterna.

«Mentre continuiamo ad attendere che la Regione accolga la nostra richiesta della revoca del divieto di balneazione della Costa Sud – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – partono i lavori di pulizia straordinaria del fiume Oreto. I lavori riguarderanno rimozione detriti e rifiuti, eliminazione della vegetazione infestante e il dragaggio del fiume. Dopo circa 12 anni di abbandono stiamo riqualificando l’Oreto con interventi di protezione idraulica, del territorio e di bonifica che si concluderanno nell’arco di poche settimane e serviranno per ridare la dimensione di fiume dell’Oreto».

FIUME ORETO BONIFICA (cartello)Il primo step dei lavori riguarda la pulizia del fiume Oreto, nel tratto compreso tra la zona sottostante il ponte di via Guadagna e la zona sottostante il ponte  Bailey. Successivamente i lavori interesseranno lo stesso fiume e i canali di maltempo dove sono presenti analoghe situazione critiche si degrado, causate da interramento, accumulo di rifiuti, presenza di fango che provocano la parzializzazione delle sezioni idrauliche e quindi la diminuzione della capacità di far defluire le portate in occasione di particolari eventi meteorici.

In particolare si prevede la rimozione di materiale di origine vegetale di natura arbustiva e arborea, oltre a rifiuti solidi urbani, fango e materiali vari trasportati dai deflussi di origine meteorica e sedimentati.

L’intervento arriva proprio a pochi giorni dalla proposta del candidato Fabrizio Ferrandelli, diretto rivale di Orlando nella corsa a sindaco di Palermo, di trasformare l’area della foce dell’Oreto in un parco urbano. Sarà solo un caso?

Ecco la proposta di Ferrandelli: “Connettere tutte le aree verdi presenti nell’area Sud con un sistema di corridoi biologici. Si tratta di interventi non più rimandabili, e attuabili con un investimento minimo – precisa Ferrandelli -. Percorsi verdi con piste ciclabili e pedonali, da realizzare con i fondi Po Fesr, che potranno dunque collegare il Parco dell’Oreto (per il quale dovrà finalmente essere riavviato il progetto di riqualificazione) al Ponte dell’Ammiraglio, al waterfront che sarà a sua volta connesso al Foro Italico, a Villa Giulia e all’Orto Botanico. Il risultato finale – conclude – sarà un grande corridoio biologico che legherà tutto il lungomare e il verde di Palermo, dalla costa Sud – da Acqua dei Corsari a Sant’Erasmo – alla Favorita, fino a Mondello”.

Parco Oreto - l'idea di Ferrandelli
Parco Oreto – l’idea di Ferrandelli
© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin