A 8 anni dalla frana, partiti i lavori per la condotta di Scillato :ilSicilia.it
Palermo

L'intervento a carico dell'Amap costa 1,5 milioni e terminerà a fine aprile

A 8 anni dalla frana, partiti i lavori per la condotta di Scillato

di
28 Marzo 2017

L’Amap  sta realizzando in questi giorni una condotta in Kevlar a servizio dell’acquedotto di Scillato, per circa 1,8 chilometri, sul modello adottato a Messina dalla Protezione Civile alla fine del 2015, “sostenendo interamente  a proprio carico, gli oneri dell’intervento”, per circa 1,5 milioni di euro.

“I lavori – spiega una nota del Comune – permetteranno di riattivare il collegamento idrico con la città di Palermo, garantendo un’erogazione di circa 400/600 litri d’acqua al secondo, altrimenti destinati a disperdersi in mare. Un dato assolutamente considerevole, dal momento che attualmente a Palermo il totale erogato si attesta sui 2.450 litri d’acqua al secondo. I lavori sono in corso nelle contrade Scacciapidocchi e Burgitabus, interessate alcuni anni fa da una frana.

La frana risale ormai a quasi 8 anni fa, nell’inverno 2009. Della questione se n’era occupata perfino Stefania Petyx per Striscia la Notizia.

La conclusione dei lavori è prevista per la fine di aprile. “Grazie alla tecnologia brevettata dalla società tedesca Radlinger, una tubatura flessibile in Kevlar viene inserita all’interno del cavidotto pre-esistente, con 3 tubi di diametro fra 250 e 300 mm”.  

“Ancora una volta – afferma il sindaco Leoluca Orlando l’Amap conferma il suo ruolo di azienda a servizio della città e dei cittadini, in questo caso agendo per trovare soluzione ad un problema annoso e mettendo fine ad una vicenda ancor più incredibile in considerazione della prolungata penuria di piogge”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.