11 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.41

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” “Diventerà Bellissima” con Aricò e Savarino: “Noi indispensabili per far vincere il centrodestra” | VIDEO

30 Giugno 2019

 

Guarda in alto il video della 69ª puntata

Per la 69ª puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica de ilSicilia.it con Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, oggi, domenica 30 giugno 2019, parliamo di “Diventerà bellissima” insieme al capogruppo all’Ars Alessandro Aricò e a Giusi Savarino, presidente della IV Commissione regionale territorio e ambiente.

Alla domanda su dove vuole andare “Diventerà bellissima”, Alessandro Aricò spiega: “Il nostro movimento ha dimostrato di avere cambiato i meccanismi della politica regionale. Il centrodestra per come lo vediamo ora è stato ricostruito in Sicilia grazie alla figura di Nello Musumeci e alle sue intuizioni. In questa nuova fase stiamo valutando cosa fare per far crescere ulteriormente la Sicilia”.

Secondo alcuni osservatori, il presidente Musumeci non avrebbe ancora fatto schierare “Diventerà bellissima”, in attesa della ricerca di un accordo con la Lega anche in merito alla suddivisione dei seggi uninominali: “E’ chiaro che se si vuole costruire una nuova forza – sottolinea Giusi Savarino c’è bisogno di tempo. Se poi questo non vi dovesse essere a causa di elezioni anticipate, è altrettanto chiaro quanto possa essere indispensabile nel centrodestra una forza come Diventerà bellissima per far sì che i collegi uninominali passino dal M5s al centrodestra. Serve al centrodestra trovare una sinergia che sia in grado di far fare un cambio di passo alla coalizione”. 

In merito al fatto che in varie occasioni (le ultime la scorsa settimana) la maggioranza di centrodestra è andata giù in Aula all’Ars, sempre Giusi Savarino spiega: “Stiamo cercando di costruire sulle leggi più importanti una sintonia larga con varie forze politiche. Su temi importanti con il presidente Musumeci stiamo cercando di scardinare un sistema di potere. Lo stiamo facendo per esempio sul sistema rifiuti”. 

Per quanto riguarda i sommovimenti all’Ars con la nascita di nuovi gruppi vicini a Musumeci, come quello guidato dal giovane Luigi Genovese, Aricò afferma come non vi sia in atto “alcuna campagna acquisti”: C’è la costituzione di un nuovo gruppo parlamentare, perchè evidentemente i partiti che in questi ultimi 20 anni hanno governato non riescono più ad avere l’appeal di un tempo. questo comporta che ci sono vari esponenti politici che guardano con interesse al lavoro che stiamo facendo. Se vi sono colleghi che vogliono aderire al progetto della coalizione di governo che ben vengano”. 

Guarda in alto la video intervista completa

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.