11 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.51

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” il segretario della Cisl Milazzo: “Alla Regione più personale competente e nuove assunzioni” | VIDEO

15 Luglio 2018

Guarda il video della ventitreesima puntata in alto

Oggi, domenica 15 luglio, per la ventitreesima puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica domenicale de ilSicilia.it condotta in redazione da Giuseppe Bianca, Alberto Samonà, Maurizio Scaglione, è ospite Mimmo Milazzo, segretario regionale della Cisl.

Per Milazzo occorre superare il problema del precariato ed è necessario potenziare la pubblica amministrazione, rivedendo la struttura organizzativa della Regione. In particolare, secondo il segretario della Cisl, alla luce dei pre-pensionamenti che arriveranno entro il 2020 e di 5 mila unità in meno, bisogna puntare su una maggiore qualifica del personale e tornare ad assumere. “Occorre orientare il governo Musumeci a fare scelte concrete. La necessità è di avere dirigenti e funzionari competenti. L’apertura al concorso pubblico è indispensabile e premiare il merito è fondamentale. Speriamo che possa innestarsi nei prossimi mesi una programmazione di assunzione del personale per le alte qualifiche”.

Milazzo espone poi il proprio punto di vista sulle ex province, sul governo regionale e su quello nazionale, auspicando un confronto sui temi del lavoro con le parti sociali.

Buona visione con la ventitreesima puntata di Bar Sicilia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Una Mattina Diversa

Carissimi, erano quasi le ore 20.00 quando al mio congestionato telefonino mi giunse una telefonata da un numero al quale non potevo non rispondere. La voce era quella del segretario particolare del segretario del grande capo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.