20 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.47
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” ospite è l’assessore Alberto Pierobon: “Sui rifiuti per cambiare occorre un colpo di reni” | VIDEO

1 luglio 2018

 

Guarda il video della ventunesima puntata in alto

Oggi, domenica 1 luglio, per la ventunesima puntata di “Bar Sicilia”, la rubrica domenicale de ilSicilia.https://www.ilsicilia.it/musumeci-al-raduno-della-lega-riscattare-il-mezzogiorno-non-sia-solo-serbatoio-di-voti/it condotta in redazione da Giuseppe Bianca, Alberto Samonà, Maurizio Scaglione, è ospite Alberto Pierobon, assessore regionale ai Rifiuti e all’Energia.

L’assessore interviene sulla questione discariche dicendo che ce ne sono diverse, pubbliche, da riaprire e che vi sono “buchi” nelle carte ufficiali. A questo proposito, afferma che occorra un colpo di reni, un atto di forza, per risolvere una volta per tutti le criticità sui rifiuti in Sicilia. Pierobon sottolinea come sia necessario spingere l’acceleratore sulla differenziata, ma afferma che le discariche in questo periodo non possono sparire. Sull’eolico, spiega come le nuove tecnologie sono già oggi in grado di realizzare pale con misure decisamente inferiori alle attuali anche del 50 per cento, in grado di produrre quattro volte, sottolineando come questa sarà la direzione da seguire.

Buona visione con la ventunesima puntata di Bar Sicilia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.