A "Bar Sicilia" ospiti Gelarda e Callea (Lega): "Noi l'unica alternativa" | VIDEO :ilSicilia.it

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” ospiti Gelarda e Callea (Lega): “Noi l’unica alternativa” | VIDEO

di
17 Marzo 2019

 

Guarda in alto la 54ª puntata di “Bar Sicilia” 

Per la 54esima puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica condotta da Alberto Samonà e Maurizio Scaglione, oggi domenica 17 marzo, sono ospiti Igor Gelarda, responsabile enti locali per la Sicilia e capogruppo a Palermo della Lega Salvini Premier, e Giovanni Callea, imprenditore, che da poco ha avuto l’incarico di occuparsi della comunicazione degli eventi della Lega in Sicilia, da un anno affidata al sottosegretario e senatore Stefano Candiani, che del Carroccio è il commissario regionale.

E’ la prima volta che esponenti della Lega sono ospiti nella nostra rubrica della domenica e alla domanda come un siciliano possa votare per i leghisti, Igor Gelarda risponde che “La Lega ha tolto da tempo il riferimento al Nord dal suo simbolo e oramai è una forza politica nazionale, che guarda soprattutto alle istanze che provengono dai territori, per ridare una speranza alla gente”. “Purtroppo – sottolinea – per anni i Siciliani hanno dato fiducia a quei politici che hanno tradito la nostra terra e le hanno voltato le spalle per fare esclusivamente i propri interessi. La Lega nei territori che ha governato al Nord, invece, ha avuto un grande consenso per la ragione opposta, perchè si è occupata degli interessi dei cittadini e ha ottenuto come risposta grande fiducia. Adesso è tempo che tutta Italia e la Sicilia possano scommettere sulle idee di buongoverno della Lega e i risultati molto positivi in Abruzzo e Sardegna dimostrano che i cittadini hanno capito e ci stanno dando fiducia”. 

Giovanni Callea, che negli anni passati è stato ideatore e direttore artistico di Kals’Art e suggerì al regista Wim Wenders l’idea che portò alla nascita del film “Palermo shooting“, spiega che “chi guarda alla cultura oggi non può che osservare la Lega con interesse e attenzione, perchè l’unica cultura possibile è proprio quella del riscatto dei territori. Palermo e la Sicilia hanno bisogno di rinascere, non soltanto politicamente ma anche culturalmente”.

Igor Gelarda, che insieme a Fabio Cantarella è responsabile degli enti locali del Carroccio, potrebbe essere fra i candidati alle prossime europee come il suo omologo catanese. In caso di candidatura, spiega che fra i principali punti che porrà al centro del programma c’è l’idea di istituire un pool di professionisti che siano messi a disposizione gratuitamente di comuni, enti e imprenditori, per occuparsi di fondi europei: “E’ necessario snellire le procedure per accedere ai fondi Ue. La Lega chiederà ad alcuni professionisti di occuparsene, per aiutare chi vuole presentare progetti europei ma non può farlo, perchè a volte mancano i progettisti e le competenze per occuparsi della parte burocratica. Fondamentale è anche il tema del lavoro, per dare un futuro ai nostri giovani, che non devono più abbandonare la Sicilia per cercare fortuna altrove, ma realizzarsi qui”. 

Guarda la 54esima puntata in alto

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin