A "Bar Sicilia" si celebra la Festa dei Morti con Gaetano Basile e Peppe Giuffrè | VIDEO :ilSicilia.it

La rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” si celebra la Festa dei Morti con Gaetano Basile e Peppe Giuffrè | VIDEO

di
28 Ottobre 2018

 

Guarda in alto il video della 34ª puntata 

È una puntata speciale questa 34ma di “Bar Sicilia“, la rubrica de ilSicilia.it condotta da Alberto Samonà e Maurizio Scaglione. Oggi, domenica 28 ottobre, abbiamo, infatti, due ospiti d’eccezione: Gaetano Basile, giornalista, scrittore, storico e studioso di tradizioni e di Sicilia, e Peppe Giuffrè, artista della grande cucina, o “cuciniere” come ama farsi chiamare.

Due maestri assoluti che ci raccontano aneddoti e curiosità della Festa dei Morti, che si celebra il 2 novembre e che – soprattutto da noi in Sicilia – conserva memoria di antiche tradizioni.

Una festa dei bambini, ma anche per il palato, grazie ai particolari dolci che vengono preparati per l’occasione. Una Festa, che riconcilia e riunisce coloro che sono vivi e i nostri cari, i nostri defunti, che però da lassù continuano a vegliare per noi. Una Festa, appunto, perché quella dei Morti – come ricorda Basile – non è una ricorrenza lugubre, ma l’occasione per festeggiare chi ci ha voluto bene. Una festa che tuttavia rischia di scomparire, sommersa dalle mode contemporanee.

Nella puntata è d’obbligo parlare della cosiddetta “pupaccena”, ma anche delle muffolette, degli “ossi dei Morti” e di tutte le specialità di questo periodo, grazie anche a un maestro della buona tavola come Peppe Giuffré, che per l’occasione ha portato in redazione alcune vere e proprie opere d’arte, cioè i tradizionali “pupi di zucchero” che ritraggono i paladini e altri variopinti personaggi.

Buona visione con la 34ª puntata di Bar Sicilia

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin