22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.01

la rubrica della domenica

A “Bar Sicilia” Valentina Zafarana, capogruppo 5 Stelle all’Ars: “Musumeci non è nostro interlocutore” | VIDEO

22 Luglio 2018

 

Guarda il video della ventiquattresima puntata in alto

Prima della pausa estiva e della puntata di chiusura del 29 luglio (riprenderemo poi il 2 settembre), oggi, domenica 22 luglio, per la ventiquattresima puntata di “Bar Sicilia“, la rubrica domenicale de ilSicilia.it condotta in redazione da Giuseppe Bianca, Alberto Samonà, Maurizio Scaglione, è nostra ospite Valentina Zafarana, capogruppo del Movimento 5 Stelle all’Assemblea regionale siciliana.

Alla capogruppo pentastellata all’Ars abbiamo chiesto della proposta grillina di abolire i vitalizi, così come annunciato dal presidente della Camera Fico, anche per gli ex parlamentari regionali siciliani. Abbiamo domandato se si tratta di una mossa mediatica o se il taglio dei vitalizi serva a stabilire un principio di etica nella politica. A Valentina Zafarana abbiamo anche domandato di futuri assetti alla Regione siciliana, se si possa ipotizzare in questa legislatura un’alleanza a sorpresa fra i 5 Stelle e Musumeci, e abbiamo chiesto lumi circa le restituzioni dei parlamentari grillini, cioè quelle parti dei loro stipendi che i deputati regionali pentastellati accantonano per progetti sociali. Un quesito importante, visto che il sito ufficiale Sicilia5Stelle è fermo alle restituzioni della scorsa legislatura.

Non poteva mancare una riflessione su Messina, città di Valentina Zafarana, per capire che cosa sta facendo il M5S nella città dello Stretto. Infine, si è parlato di “correnti” all’interno del Movimento di Luigi Di Maio. Se esistono e quali sono.

Buona visione con la 24esima puntata di Bar Sicilia.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.