A Blufi torna la "Sagra del Finocchietto selvatico" | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Domenica 12 maggio

A Blufi torna la “Sagra del Finocchietto selvatico”

di
5 Maggio 2019

Una festa dei saperi e dei sapori, quella delle Madonie e della piccola comunità di Blufi, incentrata su musica, spettacoli e degustazioni che, per il quinto anno consecutivo, festeggiano uno dei loro prodotti d’eccellenza, il finocchietto selvatico. Già da tempo i cittadini sono in fermento, immersi nei preparativi per l’allestimento della sagra che si terrà domenica 12 maggio.

Sagra del finocchietto BlufiLa quinta “Sagra del Finocchietto Selvatico” propone appuntamenti per tutti i gusti, con eventi che vanno dal trekking, alla visita al Santuario della Madonna dell’Olio, al Museo etnoantropologico e al Presepe meccanico. La giornata sarà animata da Dj Fabri, Calismaio e da due gruppi folk. La novità di quest’anno è data dal convegno “Identità Madonita“, che si terrà all’aperto e nel pomeriggio per dare la possibilità, ai visitatori che lo vorranno, di assistervi. Al termine del convegno ci sarà lo spettacolo del comico palermitano Sasà Salvaggio e, a fine serata, il concerto di canti popolari con la Band “Amuri di Terra” che vedrà la partecipazione di Riccardo Termini, vincitore della quarta puntata de “La Corrida“.

Sagra del finocchietto Blufi

La 5 ° Sagra del Finocchietto Selvatico rientra nel piano promozione dei cittadini di Blufi, che intendono promuovere l’alimento “Foeniculum Volgare” dal valore nutrizionale elevatissimo e dalle riconosciute proprietà stimolanti: il finocchietto, infatti, è un potete digestivo naturale, particolarmente adatto per prevenire e curare le infezioni visto le sue particolari proprietà antisettiche. Il consumo dei suoi semi, inoltre, è indicato anche per contrastare l’alitosi, mentre le tisane sono consigliate per le spiccate proprietà diuretiche. Un alimento naturale, insomma, buono e sano, che è un vero toccasana per la salute. Questa Sagra mira ad affermarsi sempre più come una naturale vocazione per la comunità di Blufi, “capitale del finocchietto selvatico“.

MENÚ SAGRA DEL FINOCCHIETTO SELVATICO

Antipasto:

Vari a base di formaggio al finocchietto, polpette di finocchietto, bruschetta con paté di finocchietto

Primo piatto:

Sedanini con salsa ragù di salsiccia finocchietto e mollica tostata

Secondo piatto:

Panino con salsiccia arrosto con semi di finocchietto

Dolce:

Cupcake al finocchietto e liquore con finocchietto fresco secondo la ricetta tradizionale

Vino locale

Al costo di 10€, con la possibilità di comporre il menù a scelta del visitatore/degustatore.

Buona “Sagra del Finocchietto selvatico” a tutti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.