A Catania la seconda edizione degli "Stati Generali del Turismo" :ilSicilia.it
Catania

il 18 ottobre

A Catania la seconda edizione degli “Stati Generali del Turismo”

7 Ottobre 2019

Si terrà a Catania, il 18 ottobre 2019, a Palazzo Platamone, in via Vittorio Emanuele II, la seconda edizione degli “Stati Generali del Turismo” organizzata da Fratelli d’Italia.

Il programma prevede:

09:45 Apertura Lavori Gianluca Caramanna (Responsabile Dipartimento Turismo FDI)
10:00 Alberto Cardillo (Coordinatore provinciale FDI Catania)
10:10 Salvo Pogliese (Sindaco di Catania)
10:20 Giovanni Donzelli (Responsabile organizzazione FDI)
10:40 Francesco Lollobrigida (Capogruppo Deputati FDI)
11:00 1. Brand Italia, il turismo per una Italia che cresce
Modera Riccardo Zucconi (Deputato FDI)
Ignazio La Russa (Vicepresidente Senato della Repubblica)
Luca Patanè  (Presidente Confturismo – Confcommercio)
Giorgio Palmucci (Presidente ENIT)
Cristiano Tomei (Coordinatore CNA turismo e commercio)
Vittorio Messina (Presidente Confesercenti turismo)
Antonio Barreca (Direttore Generale Federturismo – Confindustria)

12:00 Giorgia Meloni (Presidente FDI)

14:15 Luca Ciriani (Capogruppo Senatori FDI)

14:30 2. Milano Cortina e i grandi eventi come rilancio dell’economia nazionale

Modera Carlo Fidanza (Parlamentare Europeo FDI)

Lara Magoni (Assessore al turismo, marketing territoriale e moda Regione Lombardia)
Giuseppe Roscioli (Vicepresidente vicario Federalberghi)
Marco Bruschini (Direttore turismo ACI)
Massimiliano Simoni (Responsabile Dipartimento eventi e spettacolo FDI)

15:30 3. Il Lavoro nel turismo e le nuove professioni

Modera Gianni Berrino (Assessore alle politiche dell’occupazione, trasporti, turismo e personale Regione
Liguria)

Vittorio Basso Ricci (Editore di Forme e Direttore generale gruppo RTS)
Damiano De Crescenzo (Direttore Generale Planetaria hotels)
Rosario Cassarino (Presidente del collegio dei revisori dei conti Fondazione Consulenti del lavoro)
Carolina Varchi (Deputato FDI)
Magda Antonioli (CDA ENIT)
Silvia Avanzino (Segretario Generale Fisascat Cisl Liguria)

16:30 4. Il turismo, il sud e le infrastrutture necessarie

Modera Manlio Messina (Assessore al turismo, allo sport e allo spettacolo Regione Siciliana)

Fabio Rampelli (Vicepresidente della Camera dei Deputati)
Serafino Lo Piano (Responsabile vendite internazionali Trenitalia)
Sandro Pappalardo (CDA ENIT)
Nico Torrisi (Amministratore delegato SAC)
Nicolò Costa (Professore di sociologia economica del turismo, Università Tor Vergata Roma)

SCARICA IN BASSO IL PROGRAMMA

PROGRAMMA STATI GENERALI DEL TURISMO

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.