A Cerda la "Notte della Moda": in passerella le collezioni di Cannistrà e Zuccarello :ilSicilia.it
Palermo

La sera del 13 agosto

A Cerda la “Notte della Moda”: in passerella le collezioni di Cannistrà e Zuccarello

di
13 Agosto 2018

Nella serata di lunedì 13 agosto, all’interno della splendida e suggestiva cornice di Piazza La Mantia a Cerda, le stelle illumineranno la “Notte della Moda” organizzata dalla EyE On Fashion srl di Gianpaolo Guida e sostenuta dal sindaco Salvatore Geraci; madrina d’eccezione della serata la dottoressa Caterina Chinnici.

notte della moda

Sfilerà l’alta moda dei due stilisti di fama internazionale Giovanni Cannistrà, con una collezione caratterizzata dall’eleganza siciliana, e Gian Paolo Zuccarello con preziosi abiti, frutto della sintesi esplicativa delle sue lussuose collezioni.

Tutti gli abiti ammirati in passerella si possono trovare in esclusiva regionale presso l’Atelier Biancomanto di Via Stesicoro, 4 a Termini Imerese.

Insieme agli stilisti di conclamato successo sfileranno gli studenti del corso di Fashion Designer dell’Accademia di Belle Arti di Palermo e uno di loro riceverà il premio “Stilista Emergente”.

notte della moda

Nel corso della serata, seguendo l’attenta regia di Roberto Capone e l’accurata presentazione dell’architetto Rosa Minneci si alterneranno sul palco ospiti del mondo della moda, politico e cinematografico.

Il regista cerdese Giuseppe Di Giorgio, reduce dal successo del film “La scelta impossibile” assegnerà a una delle modelle il premio “Un volto per il cinema” con relativo contratto per il suo prossimo lavoro cinematografico.

Inoltre sarà insignito del premio “Valore delle vita” l’orafo termitano Giuseppe Alderuccio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin