A "En kai Pan" Marcello Panni: uno sguardo sulla musica contemporanea | VIDEO INTERVISTA | ilSicilia.it :ilSicilia.it

A “En kai Pan” Marcello Panni: uno sguardo sulla musica contemporanea | VIDEO INTERVISTA

11 Ottobre 2019

 

Guarda in alto il video della quattordicesima puntata 

Quattordicesima puntata per “En kai pan“. Ospite nella nostra rubrica di approfondimento culturale de ilSicilia.it curata da Aurelio Pes è Marcello Panni, compositore, direttore d’orchestra, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Siciliana e vicepresidente dell’Accademia Filarmonica Romana.

Marcello Panni

Marcello Panni ci racconta i suoi inizi con la musica, con l’esempio della madre e con i suoi primi passi in questo universo, fino alla sua brillante carriera che lo ha portato alla ribalta della scena musicale.  Ci parla anche della grande musica contemporanea, le sue collaborazioni, ma anche l’avanguardia: “Devo dire che gli anni sessanta sono stati particolarmente evolutivi per la storia della musica. Con incontri fra grandi musicisti su vari terreni, ad esempio sull’improvvisazione: penso al free jazz e ad altre esperienze di “contaminazione”. 

“La contaminazione è sempre esistita nella storia della musica, basti pensare alle messe del quattrocento, cinquecento che erano ispirate a canti popolari anche licenziosi. Perfino Bach faceva esperienze che erano contaminazioni fra musica sacra e ad esempio i corali”. 

Ci parla anche di Palermo, in vi è una grande tradizione di musica contemporanea, con presenze di portata assoluta come Igor Stravinskij: “A Palermo oggi c’è un pubblico ancora che riempie il teatro quando facciamo Stockhausen o Sciarrino, segno che c’è un interesse forte da una vecchia tradizione che va ripresa. Io non parlo più di musica contemporanea, visto che si tratta di compositori di un altro tempo”. 

Guarda il video in alto

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.