18 Aprile 2019 - Ultimo aggiornamento alle 14.11

la rubrica culturale de ilSicilia.it

A “En Kai Pan” Maurizio Riotto: “L’Eurasia è un solo e unico continente”

29 Ottobre 2018

 

Guarda il video della nona puntata in alto

Nona puntata per “En kai pan“, la rubrica di approfondimento culturale de ilSicilia.it: questa settimana ospitiamo Maurizio Riotto,  orientalista, specializzato in studi coreani. Attualmente insegna Lingua e letteratura della Corea nell’Università “L’Orientale” di Napoli.

Vero e proprio pioniere degli studi coreanistici nel nostro Paese, grazie a lui esiste oggi in Italia una bibliografia coreana. Sue le prime traduzioni in Italia, dai testi originali, di importantissime opere antiche e moderne.  Riotto è autore di numerosi articoli e libri, fra cui una fondamentale storia della letteratura coreana. Collabora con diverse riviste scientifiche ed è stato insignito di prestigiosi premi.

“Forse è effetto del karma – racconta ai nostri microfoni – del destino. Fin dalle scuole superiori avevo notato qualcosa che non mi quadrava. Infatti non mi convinceva che il cosiddetto mondo classico si arrestasse in India. E infatti, a partire da questo, ho visto che che l’Eurasia è un solo e unico continente. In tutto questo la Corea occupa un posto assolutamente unico che è un po’ un crocevia, una piazza d’incontro fra Cina, Taiwan e isole giapponesi. In effetti, proseguendo gli studi ho avuto conferma di questo”.

“La letteratura coreana – ci spiega – è stata la maestra del Giappone, che non sarebbe quello che è senza la Corea. La cultura giapponese che oggi è molto più conosciuta, èè stata edificata per buona parte con il sostanziale contributo dei coreani”.

In alto il video con la nostra intervista

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Effetto e Conseguenza

La gente si lascia trascinare nelle polemiche guardando l’effetto che si ha davanti agli occhi e non le cause che lo hanno prodotto, ossia le conseguenze che ci hanno portato a ciò. Penso al caso del campo nomadi...