A "En kai Pan" ospite Fulvia Toscano: "Per una militanza della cultura" | VIDEO INTERVISTA | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Fondatrice di "Naxoslegge"

A “En kai Pan” ospite Fulvia Toscano: “Per una militanza della cultura” | VIDEO INTERVISTA

di
17 Febbraio 2020

 

Guarda in alto la video intervista

En kai pan” giunge alla sua sedicesima puntata. Ospite nella nostra rubrica di approfondimento culturale de ilSicilia.it curata da Aurelio Pes è la professoressa Fulvia Toscano, direttore artistico del festival Naxoslegge (entrato a far parte dei grandi eventi della Regione Siciliana), della rassegna di cultura classica Extramoenia e da sempre attenta osservatrice dei fenomeni culturali e organizzatrice di iniziative di portata nazionale e internazionale, legate al Mito, alla storia, al Sacro e alla cultura.

“Extramoenia – dice – nasce nel 1999 a Naxos, come evento per celebrare la classicità, non in maniera nostalgica e accademica, ma dinamica. Un unicum nel panorama nazionale. Ci siamo occupati di comunicazione dell’antico, di trasmissione dei saperi dell’antichità nella modernità. Nacque così anche l’idea del Premio Teocle per la cultura classica e la sezione L’Ombra di Dioniso, dedicata alle riscritture del Mito”.

“Il sacro – spiega Fulvia Toscano – continua a parlarci, anche in un mondo desacralizzato e laicizzato. Contro la labilità e la liquidità della società, nel nostro piccolo noi proponiamo una visione militante della cultura. Esiste una sorta di paradiso di nomi sepolti che andrebbero dissotterrati. La parola militanza secondo me va dissotterrata. Per questo noi, con il nostro festival Naxoslegge, non lavoriamo per un evento effimero di qualche giorno, ma lavoriamo tutti i giorni dell’anno, perchè per noi la ricerca della bellezza e della verità è una ricerca militante 365 giorni l’anno”. E aggiunge: Non si può pensare di fare cultura confondendo la cultura con lo spettacolo. sono due dimensioni diverse: la cultura è un modo di stare al mondo, una visione che potrei definire sacerdotale, nel senso di dedicarsi, di prendersi cura della cultura. Niente a che vedere con i cosiddetti “eventi”, termine che oramai si usa per ogni piccola faccenda. Ecco, i faccendieri della cultura sono una cosa, gli uomini della cultura sono un’altra cosa”.

Fulvia Toscano, poi, volge uno sguardo verso alcuni grandi, come Tolkien, ma anche Ezra Pound: “Pound – sottolinea – non rinnegò mai le sue scelte politiche, anche dopo avere attraversato l’inferno del carcere e dell’ospedale psichiatrico, con l’onta della privazione della cittadinanza americana, anche dopo tutto questo non rinnegò mai. Al di là di tutto, nell’opera e nelle scelte di Ezra Pound c’era quello che molti, anche di noi, hanno fatto proprio come messaggio, cioè il riconoscere solo le idee che diventano azioni e infatti, credo che anche in questo Ezra Pound è un maestro”.

“Abbiamo poi una sezione del nostro festival – prosegue Fulvia Toscano – che si chiama “Sguardi a Oriente“: ci siamo occupati di estremo oriente, ma anche di medio oriente, perchè questa apertura, questo sguardo verso oriente, per noi è qualcosa di molto, molto importante”.

Guarda in alto il video con l’intervista completa

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Il Principe e il Povero

E proprio vero “u saziu nun po' cridiri o diunu, è facile fare la persona di principio con l’appannaggio annuo di 2.000.000 sterline che ti passa to nonna". Fu a quel punto che comprese l’importanza e la fortuna di essere povero

Politica

di Elio Sanfilippo

Il putiferio palermitano del Pd

Il putiferio all’interno del Partito democratico palermitano pare che sia scoppiato in seguito ad una intervista rilasciata dal segretario Rosario Filoramo accusato di autoreferenzialità, di una gestione accentratrice del partito e, soprattutto, di avere lanciato la sua sindacatura a sindaco di Palermo senza alcuna consultazione e riunione degli organismi dirigenti. 

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti