A Erice De Chirico e Ventrone in mostra tra gli Elimi :ilSicilia.it
Trapani

inaugurata ieri

A Erice De Chirico e Ventrone in mostra tra gli Elimi

di
15 Giugno 2021

La metafisica di Giorgio De Chirico e iperrealismo di Luciano Ventrone si fondono a Erice in una mostra – eretica come l’ha definita l’assessore regionale ai Beni culturali Alberto Samonà -, nata da un’idea di Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Zichichi e Vittorio Sgarbi che l’ha curata con Victoria Noel-Johnson.

De Chirico e Ventrone, quest’ultimo definito da Federico Zeri il “Caravaggio del XX secolo”, come ha spiegato Victoria Noel Johnson “insieme rappresentano visioni complementari del ‘non vero’ la grande illusione di una ‘iperrealtà’ che alimenta il nostro bisogno primordiale di un mondo soprannaturale“.

Inaugurata ieri da Samonà e dal sindaco Daniela Toscano Pecorella, la mostra, organizzata dalla Fondazione Erice Arte e dalle Fondazioni Ettore Majorana e Giorgio e Isa de Chirico, è allestita negli spazi dell’Istituto Wigner-San Francesco e del Polo Museale “Antonino Cordici” è inserita nel circuito Erice Card, ticket che al costo di 6 euro include l’accesso al Castello di Venere, ad altri siti culturali e tariffe agevolate per altri servizi, tra cui la funivia. Visite tutti i giorni, dalle 10.30 alle 19.

Ma “il richiamo alla pittura moderna e contemporanea con de Chirico e Ventrone – ha sottolineato Samonà – rappresenta soltanto l’apertura di una stagione di mostre e convegni dedicati al popolo degli Elìmi, che appunto sono all’origine di Erice e della civiltà sviluppatasi nella Sicilia nord occidentale”.

Del progetto Elimi ha parlato la direttrice del Parco di Segesta Rossella Giglio: la mostra fotografica del chiostro dell’Istituto San Francesco sarà integrata nel mese di luglio con l’esposizione di reperti archeologici. Poi, in settembre, un convegno internazionali coinvolgerà il Comune di Erice e la prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin