25 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.14
Trapani

presso il Centro Ettore Majorana

A Erice le finali del campionato italiano di robotica organizzato dalla Nasa | VIDEO

12 Aprile 2019

Sono da poco terminate a Erice (TP), presso il Centro Ettore Majorana, le gare finali del Campionato Italiano di Zero Robotics 2018/19competizione di robotica organizzata ogni anno dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) e dalla NASA.

Le 22 squadre partecipanti al campionato italiano provenivano da scuole superiori di tutto il territorio nazionale e si sono sfidate nella programmazione dei micro satelliti SPHERES (Synchronized Position Hold Engage and Reorient Experimental Satellites) realizzati dal MIT e situati stabilmente all’interno della Stazione Spaziale Internazionale ISS.

Le squadre partecipanti hanno sviluppato dei programmi che controllano, in modo completamente autonomo, tali robot. Le finaliste ieri ad Erice, per assistere in diretta alla finale.

Zero Robotics 2019 finale a Erice
Foto di gruppo dei partecipanti, al termine della finale, al cospetto del sindaco di Erice

La soddisfazione è davvero enorme nel vedere la grande partecipazione di scuole da tutta Italia sia al campionato ITALY 2018/19 italiano che a quello mondiale, conclusosi a gennaio a bordo della ISS.

La Zero Robotics Competition Italy è un concorso organizzato, fra gli altri, dal Politecnico di Torino, dall’Università di Padova, dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, dalla Rete Robotica a Scuola e dall’Agenzia Spaziale Italiana, insieme al Massachusetts Institute of Technology (MIT).

Classifica finale del Campionato Italiano Zero Robotics 2018/19:

  1. LSA Spoleto A. Volta (Liceo scientifico A. Volta – Spoleto)
  2. Spaghetti Programmers (Lss Galileo Ferraris – Torino)
  3. Made in Heaven Technologies (IIS Giulio Natta – Liceo Juvarra – Rivoli Torino)
  4. Fermi4Tech (Liceo S.S. “E.Fermi” – Padova)

– LSA 4C 73 61 (Liceo Scientifico “Avogadro” – Vercelli)
– Error404 Team name not found (Liceo scientifico F.Vercelli – Asti)

 

IL VIDEO DELLA FINALE:

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Per chi forse ha già dimenticato

“Dottore questa volta non ce l’ho fatta, non ho fatto storie, non ho permesso a loro di attaccarmi le lunghe maniche bianche dietro la schiena, non ho voluto fare il “bastian contrario” come sempre e ho preso la loro medicina. A che serviva ancora dire che non era giusto? E poi a chi? In quanti siamo rimasti? Mi sono dovuto prostrare come tutti, mi sono dovuto distrarre, avrei dovuto imparare ad essere più ipocrita, mi sarebbe bastato vendere il mio intelletto".
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Il ricordo di Falcone: un’occasione persa per una memoria condivisa

Oggi è una di quelle date che dovrebbe essere patrimonio di tutti e invece, il ricordo del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo, e degli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, è diventato l'occasione per divisioni, distinguo, accuse, veleni, lenzuoli di protesta ai balconi e contromanifestazioni.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.