A Milo nasce un comitato per salvaguardare i luoghi di Franco Battiato :ilSicilia.it

L'iniziativa del sindaco del paese etneo

A Milo nasce un comitato per salvaguardare i luoghi di Franco Battiato

7 Maggio 2019

Un comitato con nomi del mondo della cultura, della musica, dello spettacolo e del giornalismo, per salvaguardare il rapporto fra Milo, in provincia di Catania, e Franco Battiato.

Questo, lo scopo dell’iniziativa del sindaco di Milo, Alfio Cosentino, che ha dato vita al “Comitato Milo e Franco Battiato” che ha fra i suoi obiettivi quello di dar vita a una Fondazione dedicata alla figura poliedrica, multiforme e spirituale di questo grande artista.

Battiato, infatti, a Milo non ha solamente la residenza, ma un diretto collegamento con il “genius loci” della cittadina etnea. Da qualche settimana, inoltre, circola la notizia della messa in vendita della villa del grande artista e quel che si vuole scongiurare è, pertanto, anche che luoghi così cari a Battiato possano essere trattati alla stregua di proprietà senz’anima.

La tutela dell’anima e dell’identità dei luoghi, dunque, è alla base di questa iniziativa che sta già raccogliendo l’adesione di diverse personalità.

“È nostra intenzione – si legge nell’appello sottoscritto dal sindaco di Milo – portare avanti iniziative multidisciplinari ispirate a temi artistici, culturali, umani e filosofici che ripercorrano le molteplici attitudini dell’uomo Battiato, riservando un’attenzione particolare a ciò che, da sempre, lo ha maggiormente ispirato: l’ascesi e la tensione verso il Sacro“. 

“Ciò a cui si intende dare vita – scrive ancora il sindaco Cosentino – è un vero e proprio cenacolo creativo in cui coltivare Arte e Conoscenza. Obiettivo primario del Comitato, propedeutico alla Fondazione, è, come da statuto, la promozione di tutti i valori artistici e culturali, nonché dei luoghi, riconducibili al compositore siciliano e da cui egli è stato influenzato”.

LEGGI ANCHE

In vendita la casa di Franco Battiato a Milo e c’è chi chiede che la acquisti la Siae | VIDEO

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.