19 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.01
Palermo

Alla cerimonia i presidenti della Regione e dell'Ars

A Palazzo dei Normanni l’installazione in onore di Sebastiano Tusa | VIDEO e FOTO

19 Giugno 2019

 

Guarda il video con le interviste in alto

E’ stata presentata oggi pomeriggio, nel cortile del Palazzo dei Normanni a Palermo, una installazione e che raffigura gli occhiali da vista creata dall’architetto Salvatore Gentile per ricordare l’assessore e studioso Sebastiano Tusa.

L’ex assessore ai Beni culturali, archeologo di fama mondiale, è scomparso lo scorso 10 marzo nel tragico incidente aereo in Etiopia. Per questo motivo era stato chiamato dall’Unesco a presenziare al convegno di Malindi. Complessivamente sono otto gli italiani morti a bordo del Boeing 737–800 MAX della Ethiopian Airlines che si è schiantato dopo il decollo da Addis Abeba.

Alla cerimonia erano presenti numerose cariche istituzionali: fra queste il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e la moglie di Tusa, Valeria Patrizia Li Vigni, direttrice del Museo d’arte contemporanea ‘Riso’ di Palermo.

SCORRI LE FOTO IN BASSO

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I lupi si travestono da nonne innocue

Il termine pedofilia (dal greco pais, fanciullo, e philìa, amore) dovrebbe significare una predisposizione naturale dell'adulto verso il fanciullo. Attenzioni che, in apparenza, sembrano dettate da amore e dedizione, possono, in realtà, mascherare un'inquietante e distruttiva perversione.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.